Come pulire il marmo dal calcare togliendo anche le macchie opache

Insieme al legno e al gres porcellanato, il marmo è uno dei materiali più utilizzati nelle nostre case. Si sviluppa all’interno delle cave dove un mix di minerali dà vita a quelle striature uniche e irripetibili che conquistano gli arredatori da anni. Sceglierlo significa dare alla casa un aspetto elegante, puntando su un materiale considerato duraturo.

Nonostante ciò, essendo naturale e poroso dovremmo avere qualche accortezza in più nel pulirlo. Principalmente, dovremmo scegliere detersivi non eccessivamente corrosivi, in grado di eliminare le sue più diffuse problematiche e cioè opacità e ingiallimenti.

Questo suggerimento varrebbe tanto nella detersione dei pavimenti e dei davanzali quanto nella detersione di tutti i piani e i rivestimenti. A tal proposito, un’attenzione ancora maggiore dovremmo riservarla a tutte quelle superfici di marmo a contatto con l’acqua che potrebbero coprirsi di calcare.

Per eliminarlo l’ideale sarebbe puntare su un rimedio naturale dall’azione delicata ma profonda, come quello che scopriremo nell’articolo di oggi.

Come pulire il marmo dal calcare togliendo anche le macchie opache

Il marmo che circonda il lavello della cucina o del bagno e quello che riveste le sue pareti e l’interno della doccia vive a stretto contatto con l’acqua. Le sue goccioline, quindi, potrebbero lasciare come segno del loro passaggio piccole macchie di calcare, opache e dai bordi biancastri.

Per eliminarle potremmo affidarci a un rimedio naturale, di rapida azione ma che, soprattutto, sarebbe in grado di pulire senza danneggiare. Questo si compone di due prodotti alleati delle pulizie ecologiche e che per questo potremmo già avere a casa.

Il primo è il bicarbonato, considerato un efficace anticalcare e sbiancante dalla delicata azione abrasiva. Il secondo è il sapone di Marsiglia, un sapone neutro estremamente pulente e lucidante.

Dosi e utilizzo

Con questi due prodotti naturali dovremmo andare a creare una pasta pulente, diluendoli con dell’acqua demineralizzata.

Per quando riguarda le quantità dovremmo miscelare:

  • 2 cucchiai di bicarbonato;
  • 1 cucchiaio di sapone di Marsiglia, liquido o in scaglie;
  • 1 cucchiai di acqua demineralizzata.

Creata la pasta pulente dovremmo spalmarla sulla superficie macchiata con una spugna umida e non abrasiva e con movimenti circolari. Poi, dovremmo risciacquare con una pezza umida e infine dovremmo asciugare con un panno asciutto di microfibra.

Allora, ecco come pulire il marmo dal calcare senza rovinarlo togliendo anche opacità ed eventuali ingiallimenti e lasciandolo perfettamente lucido.

Lettura consigliata

Come pulire il plantare dei sandali dal sudore e togliere impronte e puzza

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te