Per pulire pavimento e davanzali in marmo non l’alcol ma questo antico rimedio ecologico che lucida togliendo opacità e ingiallimenti 

Il marmo è un materiale naturale molto diffuso nelle nostre case, spesso per dargli un aspetto più elegante e ricercato. Per questo, le sue lastre striate si usano come pavimento o, più modernamente, come rivestimento per le pareti del bagno. Inoltre, essendo considerato un materiale resistente, viene più praticamente utilizzato anche per costruire davanzali e usci.

Una volta installato, però, dovremmo iniziare ad avere qualche accortezza in più per quanto riguarda la pulizia. Infatti, sul marmo non potremmo utilizzare qualsiasi tipologia di detersivo perché alcune formulazioni potrebbero risultare troppo aggressive e corrosive.

Oltre a ciò, potremmo rischiare di faticare tanto con pezze e mocio per poi lasciarci alle spalle una distesa di marmo opaca, priva della sua brillantezza naturale. Per questi motivi, molto spesso ci si butta sul fai da te, utilizzando rimedi naturali come bicarbonato o alcol denaturato.

Tuttavia, esisterebbe anche un’altra soluzione per pulire a fondo, smacchiare e lucidare, utilizzando un prodotto antichissimo che era un must have nelle case delle nonne.

Per pulire pavimento e davanzali in marmo non l’alcol ma questo antico rimedio ecologico che lucida togliendo opacità e ingiallimenti

Questo prodotto, destinato a diventare un “mai più senza” anche delle pulizie più moderne, è il sapone molle, morbidissimo e facilmente diluibile. Il sapone molle è conosciuto anche come sapone giallo, per via del suo colore, o potassico per via della sua composizione che sarebbe a base di idrossido di potassio.

L’INCI, però, si comporrebbe anche di altre tre sostanze, glicerina, acqua e olio di cocco, interamente biodegradabili.  Quindi, il sapone molle sarebbe una scelta ecologica per salvaguardare l’ambiente.

Per quanto riguarda l’utilizzo sarebbe l’alleato numero uno nella pulizia del bucato. Nonostante ciò, i suoi impieghi sarebbero aumentati nel corso del tempo, arrivando a diventare un prodotto efficace anche nella pulizia del marmo.

Per il pavimento

Il sapone molle avrebbe un effetto “2 in 1” quando parliamo di pavimenti in marmo. Infatti, non solo andrebbe a detergere in profondità ma anche a lucidare, togliendo opacità, senza lasciare aloni.

Per prima cosa dovremmo realizzare un detersivo e per farlo dovremmo miscelare 4 cucchiai di sapone molle in 400 ml di acqua bollente. Una volta che il sapone si sarà sciolto, potremmo versare mezzo bicchiere di questo detersivo direttamente nel secchio con l’acqua per passare lo straccio.

Infine, dovremmo risciacquare con acqua pulita, passando uno straccio sempre ben strizzato.

Per davanzali o usci

In questo caso, essendo questi degli elementi che si trovano fuori casa, potremmo andare in contro a un grado di sporcizia più elevato. In particolare, potremmo trovare polvere, macchie nere, incrostazioni e ingiallimenti causati dal Sole.

Per prima cosa, quindi, dovremmo spolverare, utilizzando anche un comune piumino.

Potremmo utilizzare, poi, il detersivo di cui abbiamo appena parlato, spruzzandolo senza diluirlo su tutta la superfice e passando una pezza bagnata. Per le incrostazioni, invece, potremmo lasciarlo agire 1 minuto prima di rimuoverlo.

Infine, dovremmo risciacquare con acqua pulita e lasciare asciugare all’aria. Quindi, per pulire pavimento e davanzali in marmo possiamo provare questa miscela con sapone molle, antico rimedio delle nonne.

Lettura consigliata

Per pulire il forno a microonde incrostato non aceto e bicarbonato ma questo trucchetto naturale che elimina anche la puzza di bruciato

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te