Come pulire il forno dai residui di plastica bruciata

In questo periodo a causa del Covid, ci siamo ritrovati a cucinare molte cose utilizzando in particolare il forno. A volte, però, può capitare di dimenticarlo acceso, oppure di sbagliare la temperatura di cottura. Ciò che può succedere è che possa capitare usando un contenitore di plastica con all’interno del cibo.

Oltre alla puzza di plastica e al fumo inevitabile, il maggior problema risiede nell’eliminare i residui di plastica che si attaccano nelle pareti del forno. Non bisogna dimenticare, infatti, che la plastica bruciata è estremamente dannosa per la nostra salute.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Pertanto, è necessario un lavoro di estrema attenzione nel ripulire il forno dai resti appiccicosi. Quindi è utile capire come pulire il forno dai residui di plastica bruciata.

I passi da seguire

Come detto è un lavoro che richiede molta attenzione ma con qualche indicazione può essere svolto semplicemente. Innanzitutto poiché si dovrà fare i conti con agenti chimici, è importante munirsi di guanti e mascherina (utili non solo contro il coronavirus).

Fatto questo è possibile procedere e la prima cosa da fare è spegnere il forno ed aspettare fino a quando non si sia raffreddato completamente. Una volta freddo, si dovrà posizionare sulla plastica, al fine di renderla più fragile, un sacchetto per freezer con dei cubetti di ghiaccio all’interno. Saranno necessari 15 minuti di attesa circa.

Terminati i 15 minuti è possibile togliere il sacchetto e adesso potremo capire come pulire il forno dai residui di plastica bruciata. Sarà sufficiente una spugnetta abrasiva che deve essere sfregata in modo accurato sulla superficie dove la plastica è rimasta incrostata.

Se ancora risulta difficile toglierla è possibile aiutarsi con un raschietto per facilitare la sua rimozione.

Il problema dell’odore nel forno

Ultimo step rimane quello dell’odore probabilmente insopportabile e che potrebbe contaminare le successive pietanze.

Si può scegliere l’operazione più lunga che comporta l’uso del bicarbonato, aceto e limone per cui sono necessarie almeno 2 ore di attesa.

Oppure, molto semplicemente e velocemente si può passare un panno umido dopo aver spruzzato uno sgrassatore specifico per il forno.

Consigliati per te