Come andare in pensione subito solo con i contributi o con 64 anni di età

Tra le tante incertezze sulla riforma pensioni, andare in pensione nell’anno in corso è l’ideale, in quanto non è detto che la riforma sia più favorevole del sistema previdenziale attuale. Esaminiamo come andare in pensione subito solo con i contributi o con 64 anni di età, considerando anche la decorrenza e il metodo di calcolo dell’assegno.

Come andare in pensione subito solo con i contributi o con 64 anni di età

La prima cosa da fare per chi vuole andare in pensione subito è verificare le misure disponibili. Tra le diverse possibilità che permettono l’accesso alla pensione, spiccano la pensione anticipata e la pensione anticipata contributiva, che permettono l’uscita dal lavoro, ma in alcuni casi possono risultare penalizzanti.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

La pensione anticipata, entrata in vigore con la Legge Fornero, considera il fattore temporale del versamento dei contributi ed è calcolata con il sistema misto (retributivo più contributivo). Mentre, la pensione anticipata contributiva è calcolata con il sistema contributivo puro.

Anticipata solo con i contributi senza vincolo d’età

La pensione anticipata fino al 2026 permette di accedere solo con il requisito contributivo a prescindere dall’età anagrafica. Possono accedere a questa misura: dipendenti del settore privato, pubblico e autonomo. Il requisito contributivo richiesto prevede:

  • per gli uomini: 42 anni e 10 mesi;
  • per le donne: 41 anni e 10 mesi.

Questi requisiti saranno bloccati fino al 2026, per effetto dello stop dell’adeguamento dell’aspettativa di vita inserito nel Decreto n. 4/2019.

Previsto sulla pensione anticipata una finestra di tre mesi dal perfezionamento del requisito contributivo.

Con 64 anni di età e 20 anni di contributi

Come andare in pensione subito solo con i contributi o con 64 anni di età? La pensione anticipata contributiva non è molto conosciuta, in quanto è una misura molto restrittiva. Infatti, permette l’accesso a pochi lavoratori, ma consente il pensionamento con 64 anni di età e minimo 20 anni di contributi.

Possono accedere coloro che hanno maturato un assegno pensionistico di importo pari o superiore a 2,8 volte l’assegno sociale (Decreto Legge n. 201/2011 articolo 24).

La pensione anticipata contributiva rientra nel sistema di calcolo contributivo, e prevede che i lavoratori devono trovarsi nella seguente situazione:

  • il primo contributo deve essere versato dal 1° gennaio 1996, quindi, devono essere privi di contribuzione al 31 dicembre 1995;
  • con opzione nella gestione separata con anzianità inferiore a 18 anni al 31 dicembre 1995. Almeno 15 anni di contributi versati, di cui almeno 5 successivi al 31 dicembre 1995.

Questa misura non è soggetta a finestre mobili.

Per sapere come è calcolata nel dettaglio e come fare domanda, consigliamo di consultare la nostra guida: Come si calcola la pensione a 64 anni con 20 anni di contributi e come presentare domanda.

Consigliati per te