Come pulire efficacemente la lavatrice che puzza in modo naturale e senza detersivi

Pulire la lavatrice può sembrare un’operazione banale, quasi scontata ma farlo è essenziale per ottenere una biancheria profumata. Non abbiamo idea, infatti, di come questo elettrodomestico si sporchi. Ciò, a causa di: residui di calcare e detersivo, muffe e sporcizia derivanti dalla biancheria. Tutti questi fattori, possono renderla meno efficiente e anche meno igienica. Il tutto, con la conseguenza che i capi lavati male, possono apparire spenti ed emanare cattivo odore. Infine, una lavatrice sporca, con incrostazioni di calcare, consuma più energia e più detersivo e rischia di rompersi più facilmente. Per questo, è davvero importante pulirla bene. In particolare, in quest’articolo vedremo come pulire efficacemente la lavatrice che puzza in modo naturale e senza detersivi. Anzitutto (primo consiglio) almeno una volta al mese, occorre fare un lavaggio a vuoto ad alte temperature, 60-90°C.

Come pulire efficacemente la lavatrice che puzza in modo naturale e senza detersivi

Dobbiamo sapere che, capire come pulire la lavatrice in modo naturale e senza detersivi, sia anche ecologico ed economico. Infatti, per effettuare l’operazione, ricorreremo a sostanze di uso quotidiano, come l’aceto, il sale e il bicarbonato di sodio. Partiamo dalla pulizia con l’aceto balsamico. Ecco le istruzioni: 1) Estraiamo la vaschetta del detersivo; 2) mettiamola in ammollo, in una bacinella, piena di acqua calda e aceto; 3) lasciamola così per almeno un’ora; 4) dopo di ciò, ripassiamo la vaschetta con una spugnetta imbevuta nell’aceto. A questo punto, procediamo a lavare tutte le altre parti della lavatrice. A tal uopo, prepariamo una soluzione così composta: 100 ml di aceto bianco, 500 ml di acqua. Poi, qualche goccia di limone o lavanda e 1 cucchiaio di bicarbonato. Questa miscela sarà perfetta per pulire anche il vetro e loblò.

 Altro segreto per la pulizia

Utilizzando, poi, il bicarbonato di sodio mischiato con poca acqua, otterremo una pasta abrasiva. Con essa, possiamo pulire le guarnizioni e le incrostazioni del filtro. Infine, possiamo ottenere risultati ottimali anche utilizzando il succo di limone, con questa procedura. Versiamo nel cestello 150 grammi di succo di limone diluito in un litro d’acqua. Poi, azioniamo la lavatrice, selezionando un lavaggio a 60°. Questa operazione va svolta almeno una volta al mese. In definitiva, potremo pulire la lavatrice con questi metodi naturali, cui ricorrere periodicamente. Essi, ci consentiranno di farla durare più a lungo e ottenere una biancheria davvero pulita.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te