Come proteggersi dagli spioni su WhatsApp utilizzando le impostazioni della privacy in pochi semplici passaggi

La maggior parte di noi utilizza WhatsApp ogni giorno per condividere messaggi, foto e documenti. Si tratta infatti di uno strumento molto utile che ha reso lo scambio di queste informazioni semplice e gratuito. Proprio per questo, però, sempre più persone stanno diventando consapevoli di quanto velocemente la nostra privaci possa essere compromessa sui social. Forse pochi, invece, sanno come fare per proteggerla. Eppure, oggi diventa sempre più semplice, grazie alle impostazioni per la privacy in continuo aggiornamento.

Ad esempio, ora su WhatsApp abbiamo la possibilità di oscurare alcune nostre informazioni e impedire agli altri di coinvolgerci in gruppi in cui non abbiamo interesse ad entrare. Imparare a usare queste impostazioni è estremamente semplice, ma può migliorare molto la nostra esperienza sull’app e con gli altri proteggendoci dagli spioni.

Come proteggersi dagli spioni su WhatsApp utilizzando le impostazioni della privacy in pochi semplici passaggi

Vediamo adesso come modificare le proprie impostazioni della privacy direttamente su WhatsApp. Quindi, per prima cosa apriamo l’applicazione sulla pagina principale, dove visualizziamo l’elenco delle ultime chat.

Premiamo sui tre puntini in alto a destra e poi selezioniamo “Impostazioni” dal menù a tendina. Apparirà una nuova pagina con il nostro nome in cima e una serie di voci a seguire. La prima si riferisce al nostro profilo e noi dobbiamo selezionare quella. Premiamo nuovamente sulla prima voce della nuova finestra con il titolo “Privacy”.

Siamo arrivati alla pagina in cui possiamo manipolare le nostre impostazioni sulla privacy. Qui possiamo decidere chi può vedere l’orario in cui siamo entrati sull’app per l’ultima volta, la foto e la descrizione del profilo e lo stato. Selezionando su una di queste voci possiamo poi scegliere se rendere visibili queste informazioni a “Tutti”, ai “Miei contatti”, “Ai miei contatti eccetto…” o a “Nessuno”.

Però non finisce qui, perché possiamo anche permettere o meno agli altri di vedere se abbiamo letto il loro messaggio attraverso le spunte blu. Quest’impostazione è forse una delle più conosciute e utilizzate, ce n’è però un’altra che in pochi conoscono nonostante la sua utilità.

Abbiamo infatti anche la possibilità di impedire agli altri di inserirmi nei gruppi WhatsApp senza la mia autorizzazione. Quindi, rimaniamo sulla finestra della privacy e selezioniamo “Gruppi”. Nella finestra successiva scegliamo se “Tutti” possono aggiungermi ai gruppi o solo i “Miei contatti” o “Ai miei contatti eccetto…”.

Ecco come proteggersi dagli spioni su WhatsApp in pochi semplici passaggi grazie alle nuove impostazioni. Intanto, pacciamo attenzione ad alcuni  dati su WhatsApp che tutti condividono senza pensarci ma che possono esporci a dei rischi.

Lettura consigliata

Attenzione al nostro SPID con Poste Italiane perché potrebbe essere nel mirino dei truffatori

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te