blank

Come progettare e realizzare un orto in terrazzo o sul balcone in pochi e semplici passaggi

Per realizzare la coltura di verdure, ortaggi ed erbe aromatiche in un piccolo spazio, è importante avere le idee molto chiare. Ecco allora illustrato come progettare e realizzare un orto in terrazzo o sul balcone in pochi e semplici passaggi.

La giusta esposizione del terrazzo e del balcone

In primis bisogna valutare tutte le esposizioni alla luce del sole del nostro spazio disponibile, per quanto ridotto esso sia. Le migliori sono quelle a sud-est o a sud-ovest, che evitano le esposizioni alle ore centrali della giornata. Quest’ultime infatti possono risultare troppo calde d’estate.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Buone anche le esposizioni ad est o ad ovest. Infine risultano meno indicate quelle a sud che richiedono una particolare attenzione per l’irrigazione, specie in estate.

Invece non sono indicati, per la realizzazione di un orto, il terrazzo o il balcone esposti a nord e con ombra per tutta la giornata. O comunque non risultano adatti per colture tipo pomodori, melanzane e peperoni.

Gli spazi ubicati a mezz’ombra sono invece ideali per piante aromatiche tipo prezzemolo, menta, basilico, erba cipollina e melissa. Oppure per coltivare lattuga, valeriana e bietola.

Scelta oculata di contenitori e vasi per capire come progettare e realizzare un orto in terrazzo o sul balcone

Di vasi per orto ce ne sono di tanti tipi e di tante dimensioni: contenitori in plastica o in terracotta, cassoni in legno, sacchi di terriccio. Si possono addirittura riciclare e riadattare, con fantasia e creatività, oggetti destinati ad altri usi. Si pensi al caso delle pentole, dei bidoni e delle cassette.

Nella scelta dei contenitori bisogna stare attenti a due aspetti. In primis scegliamo vasi che presentino sempre dei fori, utili per il deflusso dell’acqua. Poi valutiamo una dimensione adatta allo spazio disponibile.

Ancora, consideriamo bene il posto in cui dovranno essere riposti i vasi. Perciò sceglieremo, ad esempio, contenitori più alti se ci sono muretti che non fanno passate la luce.

Mentre opteremo per contenitori più larghi e bassi nel caso in cui disponiamo di uno spazio in terrazzo o sul balcone con libero passaggio della luce, senza ostacoli.

L’orto verticale

Si tratta di una trovata geniale per chi non ha uno spazio in estensione, ma intende creare un orto che si sviluppi in altezza. In questo modo potremo sfruttare una parete o un muro divisorio a ridosso dei quali collocare degli scaffali in ferro, plastica o legno.

Sopra di essi collocheremo i contenitori con i sottovasi oppure delle fioriere basse e lunghe. Queste possono essere disposte lungo la parete e una sotto l’altra in parallelo. Anche collegate a cascata da colonne che lasciano defluire l’acqua in eccesso da quelle sovrastanti a quelle sottostanti.

Si possono utilizzare come contenitori persino delle bottiglie di plastica oppure dei tubi o grondaie. Si possono riadattare anche pedane o bancali da chiudere lateralmente e sotto con un telo di tessuto traspirante.

L’orto verticale è l’ideale per i pomodori e le zucchine delle specie rampicanti che si svilupperanno lungo la parete o il muro. Adatto ancor di più per le piante aromatiche di dimensioni più ridotte, come rosmarino, basilico, menta, maggiorana, salvia. Non è invece indicato per le piante perenni che hanno bisogno del rinvaso.

La dimensione dei contenitori e dei vasi

Stiamo sempre illustrando come progettare e realizzare un orto in terrazzo o sul balcone in pochi e semplici passaggi. Al riguardo, altrettanto importante si rivela anche la scelta della dimensione del contenitore. Ciò servirà per favorire lo sviluppo radicale della pianta e una giusta crescita e produzione.

Le piante aromatiche sono quelle che richiedono uno spazio inferiore (almeno 20×20 cm), soprattutto se vengono utilizzate  con frequenza in cucina.

Cetrioli, patate, melanzane e peperoni necessitano di contenitori di almeno 50×40 cm. Mentre i vasi dovranno essere di almeno 60×50 cm nel caso pensassimo di coltivare le zucchine.

Per tre piante di pomodori, invece, adottiamo un contenitore di 80 cm di lunghezza e 40 cm di profondità.

Aglio, cipolla, sedano, lattuga si adatteranno bene in contenitori grandi almeno 30×30 cm. Ideali per sfruttare al massimo lo spazio ridotto sono le balconiere rettangolari dotate di appigli in ferro.

Ecco dunque illustrato in sintesi come progettare e realizzare un orto in terrazzo o sul balcone in pochi e semplici passaggi. Infine, nell’articolo di cui qui il link presentiamo come creare un balcone fiorito con un tricolore italiano.

Consigliati per te