Come partire e viaggiare senza sapere la lingua e non solo l’inglese

lingua inglese

Viaggiare senza sapere la lingua straniera in cui ci si trova è un gran bel problema, oltretutto anche quando non si tratta dell’inglese. Quest’ultimo più o meno lo conosciamo tutti, ma quando si tratta di altre lingue? Come fare?

Partire senza conoscere la lingua può portare anche a rinunciare a viaggiare, poiché è impossibile godersi il viaggio senza riuscire a parlare. Andare all’estero senza sapere le lingue è possibile, però, come anche andare in Europa e non conoscere la lingua di riferimento.

Ancora oggi, in tanti si chiedono: come viaggiare senza sapere le lingue? Come andare a New York senza sapere l’inglese? Come parlare inglese all’estero? Andare in America senza parlare l’inglese è fattibile. In molti preferiscono utilizzare delle piattaforme gratuite come Workaway, Woofer e WWOOF.

Per questo, ora vedremo nel dettaglio come partire e viaggiare senza sapere la lingua e parlare lo stesso grazie a delle applicazioni di traduzione simultanea e qualche consiglio fondamentale. Effettivamente, quando non si conosce la lingua è difficile partire e andare in un altro posto. Viaggiare non risulta facile. Vediamo una soluzione efficace.

Ecco come partire e viaggiare senza sapere la lingua

Come viaggiare senza conoscere le lingue? Ma soprattutto, come parlare? In primis, dovremmo organizzare il viaggio includendo una guida turistica. Poi, come anticipato, utilizzare le applicazioni di traduzione simultanea è un’ottima soluzione. Gesticolare? Più o meno!

Conviene imparare almeno l’inglese un minimo prima di partire, anche guardando film o video in inglese. Suggeriamo di ascoltare musica, leggere testi in inglese e ripetere da un libro di grammatica.

Come imparare una lingua straniera in modo facile e divertente? È proprio questo il bello: ci si può divertire e allo stesso tempo ci si prepara per il viaggio.

App di traduzione simultanea

Di vitale importanza per viaggiare senza parlare la lingua del posto è usare le app di traduzione simultanea. Veloci, comode e sicure, rendono il tutto più facile possibile. Viaggiare senza conoscere le lingue? In questo modo si può fare eccome!

Quali applicazioni? Eccone alcune famose:

  • Google translate;
  • Reverso;
  • Babbel;
  • Duolingo.

Quest’ultima è la preferita di molti italiani, se non una delle più famose. Ovviamente non si impara una lingua in pochi minuti e in un giorno, ma bisogna usare l’applicazione più volte. Oltretutto, si tratta di un portale che insegna le lingue tramite giochi di grammatica e non solo. Poi, portare con se in viaggio una di queste app permetterà di riuscire a parlare e dialogare con chiunque senza problemi.

Lettura consigliata

La guida per affrontare un viaggio con il ciclo mestruale e come fare in vacanza

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te