Come organizzarsi in Puglia senza macchina e treno tra Bari, Salento e Gargano

Una delle regioni che i turisti vogliono visitare più di tutte per la prima volta è sicuramente la Puglia. Il mare, il clima e il cibo, ma anche i panorami e la cordialità della gente sono elementi che incidono quando fantastichiamo su un posto che non abbiamo mai visto. In Puglia queste caratteristiche sono presenti da sempre.

Se vogliamo fare un viaggio senza auto, l’Italia è ricca di posti meravigliosi da scegliere. Tanto che potremmo sentirci in difficoltà. È necessario organizzarsi per tempo e avere le idee chiare su come spostarsi per non rischiare di rovinare la vacanza.

A piedi, in in bici, in autobus in tutte le direzioni

Se stiamo pensando come organizzarsi in Puglia senza macchina, dobbiamo sapere che ci sono ben 4 aeroporti e i voli non mancano. Brindisi è quello principale, poi ci sono Bari, Foggia e Taranto Grottaglie.

Una volta arrivati dobbiamo decidere come raggiungere il luogo che abbiamo scelto per dormire. I sevizi di taxi, autobus e navette sono numerosi e comodi. La Puglia è una delle regioni d’Italia che più facilmente ci permette di girare on the road sia a piedi che in bici.

Molti amanti della bicicletta arrivano con questo mezzo per le loro vacanze. La regione può essere attraversata da diversi punti grazie alle pianure e ai sentieri per cicloturisti. Ma anche gli itinerari più complessi e naturali come i Monti Dauni o la Valle dell’Itria, per quanto impegnativi, permettono di cimentarsi con il giusto impegno. Settembre è il mese ideale. Il caldo diminuisce a girare a piedi o in bici è molto piacevole.

Gli anelli da percorrere senza mezzi e poca fatica

Se nel cuore di Bari vecchia possiamo visitare a piedi la Basilica di San Nicola, che è una delle costruzioni romaniche più importanti della Puglia, nei dintorni della città troviamo tanta ispirazione.

Girare per 2 o 3 giorni e visitare Alberobello e Matera in mezzo a trulli e sassi è un’esperienza indimenticabile da fare almeno una volta nella vita. Così come visitare Polignano a mare.

Gli autobus collegano bene le varie zone. Sono numerosi e rendono facili gli spostamenti. A Polignano ci sono 13 bellissimi percorsi ciclabili e tutta la zona può essere visitata senza altri mezzi. Molto importante il percorso che collega la costa direttamente con Alberobello in un tragitto ad anello che coinvolge anche Monopoli. E ad anello è anche il tragitto che dal Porto Mola di Bari arriva a Polignano, anche se alcune parti potrebbero essere non asfaltate e facili solo per ciclisti esperti.

Come organizzarsi in Puglia senza macchina e treno tra Bari, Salento e Gargano

Il Gargano non è solo turismo balneare, il parco regala numerosi percorsi da esplorare a piedi, ma anche cittadine tutte da scoprire come Vieste e Peschici. Valli, necropoli e foreste caratterizzano le bellezze del posto al di fuori del mare e i turisti hanno l’imbarazzo della scelta sugli itinerari da percorrere.

Uno a cui pensare è il sentiero dell’amore nella Valle dei Merli. È uno dei posti con il panorama tra i più belli della regione, caratterizzato da falesie, calcaree e selce, e con il colore del mare che ci accompagna durante la camminata.

Il Salento non è da meno. Se vogliamo percorrerlo a piedi, possiamo scegliere il sentiero delle torri. Quelli di Torre Lupo, Torre del Sanno e torre Nasparo possono essere percorsi a piedi e in bici. Non sono lunghissimi e sono ricchi di piante profumate come le carrube, l’alloro e la quercia. Se vogliamo scoprire uno scorcio spettacolare sull’acqua, pensiamo al blu di Alessano e alla Grotta Azzurra.

Lettura consigliata

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te