Come eliminare i fastidiosi pallini da maglioni e cappotti con un oggetto che molti hanno in cucina

Il giacchetto di pelle quest’anno ha avuto decisamente vita breve. Il primo vero freddo è arrivato da un giorno all’altro, trovandoci del tutto impreparati.

Probabilmente molti di noi si saranno ritrovati a tirar fuori felpe, cappotti e maglioni ancora con gran parte del cambio stagione da completare.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

Eppure, anche quest’anno loro sono sempre lì: i fastidiosissimi pallini di lana e di cotone che si formano sui nostri capi.

Un “fenomeno” piuttosto comune, anche con i capi di miglior qualità, dovuto principalmente all’utilizzo, all’usura e a qualche cattiva abitudine di lavaggio e asciugatura.

In ogni caso si tratta di un problema che può far apparire trasandato e malconcio anche il più costoso e recente dei nostri acquisti.

Come liberarsene?

Prima di scoprire qual è l’oggetto che può aiutarci in questa impresa scopriamo quali errori commettiamo e che favoriscono la comparsa degli odiati pallini.

Come eliminare i fastidiosi pallini da maglioni e cappotti con un oggetto che molti hanno in cucina

Il primo errore riguarda il lavaggio, sarebbe da preferire infatti quello a mano, e la temperatura dell’acqua che deve essere sempre intorno ai 30/35 gradi.

Anche l’utilizzo di particolari detersivi non è necessario, può bastare il classico e delicatissimo sapone di Marsiglia.

Da non sottovalutare anche la disposizione nell’armadio.

Il modo migliore di riporre capi che tendono all’infeltrimento, infatti, è al rovescio e, se possibile, non a contatto con altri tessuti.

Arrivando ai metodi per mettere a nuovo i nostri vestiti coperti di pallini, ce ne sono tanti più o meno conosciuti e affidabili.

Il più famoso è sicuramente quello della lametta.

Tutt’altro che sicuro soprattutto quando abbiamo tra le mani un capo di un certo valore.

Il rischio è infatti quello di essere poco delicati e causare danni permanenti al tessuto.

Cosa utilizzare tranquillamente e come

Vediamo dunque come eliminare i fastidiosi pallini di lana da maglioni e cappotti con un oggetto che molti hanno in cucina.

Stiamo parlando dei guanti in gomma pesante, utilizzati da tanti per lavare i piatti o per le pulizie di tutti i giorni.

Sembra assurdo eppure funziona davvero, grazie ad un semplice fenomeno scientifico.

Il guanto in gomma, infatti, se strofinato sul tessuto, produrrà un effetto elettrostatico che farà sì che ogni pallino o pelo rimanga attaccato.

Alcuni consigliano in alternativa di utilizzare del nastro adesivo per pacchi da attaccare e staccare tirando via il superfluo.

Altri ancora propongono di adoperare una spugna nuova dalla parte ruvida per grattare via i pallini.

Come abbiamo già sottolineato, potrebbe trattarsi di metodi buoni ma sicuramente rischiosi.

Quello proposto è invece un metodo efficace e delicato che rispetto ad altri può assicurare lunga vita ai nostri capi preferiti.

Approfondimento

4 trucchi incredibili ed economici per ottenere un bucato morbido come non mai

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make-up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te