4 trucchi incredibili ed economici per ottenere un bucato morbido come non mai

Poche cose sono piacevoli come mettersi a letto tra lenzuola fresche di bucato, morbide e profumate o indossare un maglione caldo e soffice.

Per ottenere questo effetto l’unica alternativa che conosciamo è quella dell’ammorbidente.

In commercio sono presenti moltissimi ammorbidenti che promettono risultati strabilianti insieme ad un’infinità di profumazioni, tra le quali è possibile scegliere.

Comodi sì, ma spesso costosi e molto inquinanti.

Esistono però delle valide alternative, con costi bassissimi e senza alcun impatto sull’ambiente.

Si tratta di 4 trucchi incredibili ed economici per ottenere un bucato morbido come non mai, senza rinunciare al profumo di pulito.

Prima di utilizzare questi metodi si consiglia in ogni caso di leggere le istruzioni di lavaggio della vostra lavatrice.

4 trucchi incredibili ed economici per ottenere un bucato morbido come non mai

Il trucco più famoso è senz’altro quello di utilizzare dei fogli di alluminio accartocciati all’interno del cestello.

Pare infatti che l’alluminio sia in grado di assorbire l’elettricità statica che si genera dallo sfregamento dei capi contro il metallo.

Questo dovrebbe assicurare un risultato setoso degno del miglior ammorbidente.

Sullo stesso principio si basa il secondo trucchetto, che richiede un paio di palline da tennis.

Può sembrare assurdo, ma pare proprio che funzioni. Inserendo nella lavatrice due palline da tennis insieme al bucato dovrebbe evitare che la carica elettrostatica si fissi sui vestiti.

Ne dovrebbe uscire un bucato morbido e meno spiegazzato.

Gli altri due trucchi per togliere definitivamente l’ammorbidente dalla lista della spesa richiedono degli ingredienti che potremmo già avere in casa.

Per chi ama profumi particolari

Inoltre, possiamo utilizzare bicarbonato e sale. Sono necessari circa 300 grammi di sale a cui aggiungere circa 50 grammi di bicarbonato.

Dopo aver amalgamato il tutto si possono aggiungere circa 15-20 gocce di olio essenziale della pianta o del frutto che più preferiamo.

Invece, aggiungendo lavanda, menta, arancio, limone. Alla qualità del pulito si potranno unire tutti i benefici dell’aromaterapia.

Del composto ottenuto si dovranno aggiungere 2 o 3 cucchiai nel cestello poco prima del risciacquo.

Bicarbonato e sale, tra l’altro, dovrebbero agire sulla quantità di calcare nell’acqua, svolgendo una vera e propria azione ammorbidente.

Infine, l’ultimo trucco prevede l’utilizzo della camomilla per preparare una sorta di lozione, utilizzandone un misurino ad ogni lavaggio.

Per ottenerla bisogna mettere in infusione la camomilla (4 bustine potranno bastare) in 1 litro d’acqua bollente.

Anche in questo caso, al risultato finale ormai freddo sarà possibile aggiungere degli oli essenziali.

Il risultato è garantito e l’ambiente ringrazierà. Perché non provare?

Approfondimento

Brutte notizie per chi utilizza la lavatrice in questo modo sperando di risparmiare

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te