Come eliminare i cattivi odori dalla lavatrice e avere il bucato profumato

Purtroppo non prendendoci cura dei nostri elettrodomestici di casa potremmo rovinarli irrimediabilmente e, di conseguenza, anche quello che ci mettiamo dentro.

Non pulendo il frigo avremo uno sgradevole odore di cibo e muffa al suo interno, non pulendo il forno accumuleremo sporco e grasso che bruciando rovinerà le pietanze. A tal proposito possiamo pulire il doppio vetro del forno anche con un oggetto che tutti abbiamo in casa.

Così come per frigo, forno e lavastoviglie anche la lavatrice ha bisogno di essere mantenuta in buono stato per un risultato soddisfacente. La conseguenza di una lavatrice trascurata sarà la formazione di muffe e accumulo di batteri e cattivi odori anche sui vestiti.

Vediamo, dunque, come eliminare i cattivi odori da questo elettrodomestico per avere vestiti e biancheria sempre profumati.

Pulizia di fondo

Quello che è importante tenere a mente è che la lavatrice non è composta solo dall’oblò di caricamento. Almeno una volta al mese sarebbe necessario pulire a fondo parti che spesso trascuriamo come la guarnizione, il filtro e il cassetto dei detersivi. Per farlo possiamo utilizzare dell’aceto o, per un risultato più efficace, possiamo utilizzare della candeggina delicata. In un flacone spray inseriremo 400 ml di acqua e 100 ml di candeggina delicata. Una volta creata la miscela spruzziamola nel cestello con particolare attenzione alla guarnizione, potenziale covo di batteri.

Quando spruzzeremo la soluzione di acqua e candeggina facciamo attenzione a farla arrivare anche sotto la guarnizione di gomma irrorando tutta la circonferenza. Una volta spruzzata lasciamo in posa per qualche minuto. Nel frattempo estraiamo il cassetto dei detersivi e spruzziamo anche su di esso la miscela creata in precedenza. Per una pulizia più intensa, possiamo strofinare con uno spazzolino per rimuovere fino all’ultima traccia di sporco.

Come eliminare i cattivi odori dalla lavatrice e avere il bucato profumato

Infine metteremo un asciugamano ed una bacinella sotto al filtro per poi svitarlo ed estrarlo. Questo andrà lasciato in ammollo in una soluzione di acqua e aceto. Al termine delle pulizie sciacquiamo il tutto con acqua ed eseguiamo un lavaggio a vuoto ad alta temperatura inserendo dell’aceto nel cestello dei detersivi. Con questi pochi passaggi elimineremo definitivamente muffe, germi e batteri, causa di cattivo odore.

Bucato profumato

Per profumare il bucato possiamo agire sia prima che dopo il lavaggio. Se vogliamo profumare i vestiti in lavatrice possiamo semplicemente aggiungere qualche goccia di olio essenziale all’ammorbidente. Ottimi sono quelli di agrumi, come arancia e limone, o quelli alla lavanda. In alternativa possiamo aggiungere una decina di gocce di questi olii in un litro di acqua per poi spruzzare sui vestiti una volta asciutti. Inoltre possiamo avere dei vestiti sempre profumati mettendo nei cassetti dei profumatori naturali come le bustine di tè.

Lettura consigliata

Basta scioglierne un paio nell’acqua per rendere il bucato bianco brillante in lavatrice ed eliminare macchie e sudore
(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te