Come e perché inviare un messaggio WhatsApp a noi stessi in pochi semplici passaggi

Nella vita di tutti i giorni lo smartphone è sempre presente. Lo utilizziamo in tutti i momenti della giornata, sia per oziare che per il lavoro. Oramai è diventata un’abitudine persino portarselo in bagno, nonostante possa essere un rischio per la salute.

Il telefono ci serve anche per gestire i nostri impegni, i nostri contatti e le nostre finanze. Non per niente molti truffatori cercano di sfruttare questa nostra dipendenza per cercare di svuotare i nostri conti correnti.

In definitiva, però, lo smartphone può rivelarsi utile in una lunghissima serie di circostanze. In pochi, però, sanno che potremmo sfruttare meglio l’applicazione che forse usiamo più in assoluto, WhatsApp. Con un piccolo trucco, infatti, possiamo condividere con noi stessi testi e file per averli sempre a disposizione a portata di click.

Come e perché inviare un messaggio WhatsApp a noi stessi in pochi semplici passaggi

Avendo il telefono sempre con noi, in molti decidono di appuntarsi dettagli importanti sulle note o per avere a portata di mano documenti importanti. Altri inviano queste informazioni al proprio partner così da averli salvati su WhatsApp e poterle reperire anche dal computer. Pochi sanno, però, che non è necessario disturbare un contatto della nostra rubrica per questo. È sufficiente creare una chat dove siamo gli unici destinatari.

Fare una cosa del genere dovrebbe essere impossibile, dal momento che WhatsApp è associato al nostro numero di telefono e non possiamo quindi aprire una chat con noi stessi. C’è, però, un modo per aggirare il sistema.

Creiamo una nuova chat di gruppo, cliccando sui 3 punti in alto a destra e selezionando “nuovo gruppo”. Dopodiché, inseriamo un partecipante e scegliamo il nome del gruppo. Anche in questa fase possiamo semplificarci la vita, scegliendo nomi come “Documenti” o “Note”.

A questo punto, non dovremo fare altro che rimuovere la persona dalla chat, rimanendo gli unici partecipanti. Per farlo, entriamo nella chat e selezioniamo i 3 pallini in alto a destra. Clicchiamo sul partecipante ed eliminiamolo.

Ecco, dunque, come e perché inviare un messaggio WhatsApp a noi stessi. Insomma, per arrivare a questo punto ci sono voluti pochi semplici passaggi a cui siamo già abituati.

Un’altra funzione

Non serve essere un esperto di tecnologia per riuscire a sfruttare WhatsApp come blocco appunti o per trasferire i file sul computer.

Se siamo interessati a quest’ultima funzione non dovremo fare altro che scaricare l’applicazione sul computer dallo store dedicato o utilizzando un link sicuro. Clicchiamo nuovamente sui 3 punti in alto a destra quando apriamo WhatsApp sul telefono. Entriamo sul profilo e selezioniamo il codice QR affianco al nostro nome e seguiamo le istruzioni.

Lettura consigliata

Possiamo dire addio alla batteria e al telefono se continuiamo a commettere questi errori madornali

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te