Come capire se la stufa a pellet brucia bene guardando la sua fiamma e come regolarla

Riscaldarsi d’inverno può causare dei veri grattacapi, tra possibili guasti e bollette salate. Ma a volte per risparmiare bastano solo dei piccoli accorgimenti.

Per scongiurare una bolletta salatissima, innanzitutto potrebbe essere utile evitare questo errore con l’aspirapolvere e scegliere con attenzione l’asciugatrice. Ma è anche importante saper riconoscere i segnali che indicano un buono o un cattivo funzionamento del nostro sistema di riscaldamento.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Tra i più diffusi c’è la stufa a pellet perché è pratica, economica ed efficiente. Una delle cose da controllare per capire se brucia bene è la sua fiamma. Vediamo come dovrebbe essere e come regolarla.

Come capire se la stufa a pellet brucia bene guardando la sua fiamma e come regolarla

Perché rimanga efficiente e tenga alte le proprie prestazioni, la stufa a pellet ha bisogno di una certa manutenzione. Altrimenti, si rischia di non avere la temperatura desiderata, ma anche di sprecare soldi. Infatti, la stufa potrebbe non funzionare a pieno regime o consumare troppo pellet.

Per evitarlo è bene tenere d’occhio la fiamma dopo circa trenta minuti dall’accensione. Dovrà essere costante, sufficientemente alta e di colore giallo vivo.

Attenzione invece se risulta lenta e di colore arancione, perché potrebbe esserci qualche lavoro da fare per ristabilire una corretta combustione.

Cosa fare se la fiamma è irregolare

Se la fiamma è irregolare, controllare innanzitutto che il pellet sia di qualità. In caso contrario, potrebbe causare delle ostruzioni dovute a una maggiore produzione di fumi, soffocando la fiamma. Ma non solo, perché potrebbe diminuire anche l’efficienza generale della stufa innalzando i consumi.

Inoltre, assicurarsi che la guarnizione aderisca perfettamente allo sportello.

Fondamentale è poi effettuare la manutenzione annuale e mantenere la stufa pulita, per facilitare lo scambio di calore e l’espulsione dei fumi. Particolare attenzione va data al sistema di aspirazione. Infatti, se la pulizia non è adeguata, si rischia che alcune parti si intasino, facendo mancare ossigeno e portando la fiamma a spegnersi.

Come regolare la fiamma

Una volta verificato che il pellet sia di qualità, lo sportello ben chiuso e la stufa pulita, si può regolare la fiamma.

Nei sistemi più moderni è possibile farlo attraverso un termostato oppure un pannello di controllo. Da qui, si può facilmente regolare l’intensità della fiamma in base alla temperatura desiderata. A un valore d’intensità della fiamma maggiore corrisponde un calore elevato e anche una fiamma più alta.

Ecco come capire se la stufa a pellet brucia bene guardando la sua fiamma e come regolarla.

Lettura consigliata

Che spreco buttare i filtri delle tisane scadute perché possono risolvere questo comunissimo problema in casa.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te