Come cambiare colore di capelli secondo questo nuovo metodo che sta spopolando

Da qualche tempo le regole in relazione all’accostamento dei colori hanno un solo nome: armocromia.

Che si tratti di arredamento di interni, della scelta del colore di rossetto o del colore di capelli, lo studio dell’armonia dei colori permette di individuare le nuance di colori più adatti ad ogni singolo individuo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Vediamo insieme come cambiare colore di capelli secondo questo nuovo metodo che sta spopolando.

Di cosa si tratta

L’armocromia, studiando l’armonia dei colori, si basa su macrocategorie cromatiche che riguardano il colore degli occhi, la tonalità della propria pelle e il proprio sottotono.

Ma quante volte è capitato di voler cambiare colore alla propria chioma per dare un tocco di novità e non sapere quale direzione prendere?
Infatti, cambiare colore di capelli non è sempre facile e molto spesso si incorre in effetti indesiderati o a risultati totalmente diversi rispetto a quelli immaginati.

Ciò che occorre fare è individuare innanzitutto a quale categoria si appartiene attraverso un’analisi approfondita del tono della pelle. Quest’ultima può essere chiara, scura o intermedia.

Successivamente occorre individuare il sottotono, caldo o freddo.

Mentre il colore di carnagione può variare a causa di fattori esterni e a seconda della stagione in cui ci si trova, il sottotono non cambia mai, nemmeno con l’avanzare dell’età. I principali sottotoni sono due per ogni tipo di carnagione: il caldo viene anche definito solare, il freddo si conosce anche con il nome di lunare.
Uno dei trucchi per poter determinare a quale sottotono si appartiene consiste nel guardare le proprie vene: se sono tendenti al blu il proprio sottotono sarà freddo; se sono verdi il proprio sottotono sarà caldo.

Le quattro tipologie di luci

In linea generale se ci si accosta ad una tipologia di luce lunare (sottotono freddo), l’ideale è un colore di capelli castano medio o scuro. In questo modo, infatti, si metterà in evidenza il contrasto tra la pelle chiara e il colore dei capelli. La propria immagine apparirà forte e intensa.

Nel caso in cui si abbia un tono caldo la tipologia di luce di apparenza sarà solare. Ideale per avere una chioma bionda medio-scura e riflettere un’immagine fresca e lucente.

Se si è castana ma il viso ha una luce calda e morbida si può osare anche con tonalità ramate per ottenere una luminosità ambrata.
Infine, se la tonalità del proprio viso è molto chiara bisognerà valutare la luce perlata, optando per un colore di capelli con riflessi biondo chiaro.

Armocromia: ecco come cambiare colore di capelli secondo questo nuovo metodo che sta spopolando.

Consigliati per te