blank

Come cambia il 730 nel 2021, novità dal Superbonus all’Assegno Unico con le nuove detrazioni e deduzioni fiscali

L’anno 2021 si presenta ricco di novità. Tra queste anche il 730 che cambia le detrazioni a partire dal Superbonus fino ad arrivare alle spese sanitarie. L’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile, sul suo portale, le istruzioni e le novità incluse nel nuovo modello 730. Analizziamo come cambia il 730 nel 2021, novità dal Superbonus all’Assegno Unico con le nuove detrazioni e deduzioni fiscali.

Novità dal Superbonus ai vari bonus

Il nuovo 730 include numerose nuove voci che vanno dai redditi di lavoro dipendente alla detrazione delle spese mediche, con le nuove entrate delle detrazioni del Superbonus. Inoltre, fanno il loro ingresso anche le deduzione per il bonus bici, bonus vacanze, credito d’imposta per la compravendita dei monopattini, eccetera.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Come cambia il 730 nel 2021, novità dal Superbonus all’assegno Unico con le nuove detrazioni e deduzioni fiscali

Le novità passano da un vertice all’altro. Tra queste emerge la novità dell’Assegno Unico dal 2021. Alcuni esempi: le detrazioni previste per i redditi di lavoro dipendenti ed assimilato, il trattamento integrativo e tutte le novità connesse all’emergenza della pandemia Covid.

Bisogna precisare che l’Assegno Unico 2021 per figli a carico fino a 21 anni, è stato previsto con la Legge di Bilancio 2021 nel pacchetto famiglia.

L’Agenzia delle Entrate spiega l’inserimento della  clausola di salvaguardia, per l’attribuzione da parte del sostituto d’imposta del bonus IRPEF e del trattamento integrativo, con la partecipazione degli ammortizzatori sociali. Inoltre, precisa che l’attribuzione del premio di risultato del mese di marzo 2020 previsto per i lavoratori dipendenti.

Entrano nel 730 del 2021 riferito ai redditi 2020 anche le detrazioni per oneri rapportati al reddito. Oltre ad eventuali detrazione delle somme restituite al netto delle ritenute subite.

Novità anche nella dichiarazione IVA annuale, con l’integrazione della riduzione delle aliquote per le cessioni di beni in stretto legame alle misure di contenimento per l’emergenza sanitaria. Trova spazio anche l’estensione del regime forfetario in riferimento alle attività di oleoturismo.

Consigliati per te