Come avere un fisico a clessidra con l’allenamento ma anche con un’alimentazione che sia davvero adatta allo scopo

Una silhouette caratterizzata dalle spalle e dai fianchi che sono della stessa larghezza, e con il punto vita che, invece, è decisamente più stretto. Può essere definito così, in estrema sintesi, il fisico a clessidra cui ambiscono molte donne.

Ma per ottenere questo risultato servono davvero sacrificio, forza di volontà e anche qualche piccola rinuncia a tavola. In quanto per riuscire ad avere il punto vita decisamente più stretto, rispetto alle spalle e ai fianchi, occorre fare sempre attenzione all’accumulo di rotolini di grasso nella pancia. Vediamo allora, in linea teorica, come puntare ad avere il fisico a clessidra. Dagli esercizi fisici più appropriati ai cibi che in prevalenza occorre mangiare.

Come avere un fisico a clessidra con l’allenamento ma anche con un’alimentazione che sia davvero adatta allo scopo

Nel dettaglio, per la silhouette che piace alle donne, prima di tutto, occorre avere un fisico asciutto per quel che riguarda la massa grassa. Quindi, su tutto il corpo occorre ridurre l’adipe. Mentre l’esercizio fisico deve essere finalizzato a migliorare il tono muscolare non solo dell’addome, ma anche dei glutei, dei fianchi e delle cosce.

Questa è infatti la risposta su come avere un fisico a clessidra con l’allenamento. Mentre per quel che riguarda l’alimentazione anche a tavola, al pari dell’esercizio fisico, è necessario seguire alcune accortezze. Vediamo allora quali sono nel dettaglio.

Per la silhouette a clessidra niente diete drastiche per perdere peso, ecco perché facendo leva sul deficit calorico

Per eliminare l’adipe da tutto il corpo all’esercizio fisico occorre associare il deficit calorico. Ovverosia, assumere giornalmente una quantità di cibo che sia leggermente inferiore a quello che è il proprio fabbisogno includendo pure le calorie che sono bruciate giornalmente con l’allenamento.

Si arriva a un fisico asciutto e scolpito, infatti, solo gradualmente. Il che significa che le diete drastiche per perdere peso velocemente sono non solo rischiose per la salute, ma anche controproducenti.

Ovverosia, saranno del tutto inutili allo scopo. Diciamo che, giusto per rendere l’idea, perdere mezzo chilo a settimana con la dieta sarebbe l’ottimale. Sebbene la dieta giusta per il proprio corpo, è bene ricordarlo, si ottiene sempre e solo consultando uno specialista nella nutrizione.

In più, quello di avere un fisico a clessidra è giusto che sia un obiettivo, ma non deve mai diventare un’ossessione. Perché occorre nella vita mantenere le cose sempre nella giusta prospettiva. A partire dalla piena accettazione del proprio corpo.

Approfondimento

Dopo i 50 anni potremmo avere pancia piatta e fisico a clessidra con questi pochi esercizi e alimenti per dimagrire

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te