blank

Chi utilizza spesso il forno deve conoscere questi trucchi per consumare meno e risparmiare sulla bolletta

Chi utilizza con una certa frequenza il forno elettrico si sarà reso conto che si tratta di uno degli elettrodomestici che più utilizzano energia.

Infatti, si tratta di uno degli elementi che più incidono sulla lievitazione dei costi della bolletta dell’elettricità.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Per capire come consumare di meno sarà necessario partire dal principio, dalla scelta del forno elettrico.

Ci sono alcune caratteristiche del forno che dovranno essere tenute in conto quando si decide di sostituire il vecchio elettrodomestico.

In commercio, infatti, esistono diverse tipologie di forni che si differenziano tra loro per funzionalità e prestazioni energetiche.

Per scegliere correttamente sarà necessario valutare attentamente le varie caratteristiche come dimensioni, capacità, consumi e funzionalità.

Tutto dipenderà, principalmente, dall’utilizzo che si farà dell’elettrodomestico. Infatti, a seconda dello spazio e dell’uso, sarà preferibile sceglierne un modello piuttosto che un altro.

Quale tipologia sceglere?

Sul mercato è possibile trovare tre diverse tipologie di forno: statico, ventilato e multifunzione.

Il forno statico è il più comune e semplice da utilizzare. Perfetto per chi non deve farne un utilizzo molto specifico, permetterà di cuocere gli alimenti in poco tempo.

Il forno ventilato, invece, è un modello altrettanto diffuso che consente di cuocere diverse tipologie di cibo in contemporanea.

L’ultimo, invece, pur essendo simile al forno statico è dotato di una ventola che lo rende immediatamente più efficiente. Utilizzando questo forno è possibile velocizzare i tempi di cottura riducendo i costi sulla bolletta elettrica.

Come raggiungere l’efficienza? Chi utilizza spesso il forno deve conoscere questi trucchi per consumare meno e risparmiare sulla bolletta

Per assicurarsi la massima efficienza nella cottura dei cibi, poi, sarà necessario verificare attentamente la presenza di alcuni elementi.

In primis il forno dovrà essere dotato di illuminazione interna. La presenza di una luce, infatti, permetterà di controllare la cottura senza dover per forza aprire lo sportello del forno.

Infatti, spesso si commette l’errore di aprire innumerevoli volte l’elettrodomestico causando dispersioni di calore.

Anche il timer è importante per rendere più efficiente l’utilizzo del forno. Infatti, il timer che favorisce lo spegnimento automatico sarà necessario per non rovinare il cibo e consumare meno.

Il forno, poi, potrà essere spento circa dieci minuti prima della fine della cottura, il calore accumulato sarà in grado di cuocere al meglio la pietanza.

Molti, poi, utilizzano tegami classici senza sapere che sarebbero preferibili quelli in vetro. Il vetro è in grado di trattenere maggiormente il calore riducendo il consumo.

Un altro degli elementi importanti da tenere presente è la valutazione della classe energetica. Nell’acquisto di un nuovo forno, infatti, sarebbe preferibile sceglierne uno con classe energetica elevata A+++.

Ecco perché chi utilizza spesso il forno deve conoscere questi trucchi per consumare meno e risparmiare sulla bolletta.

Per approfondire consultare questo articolo.

Consigliati per te