Chi usa WhatsApp su iPhone o Android dovrebbe fare subito questa verifica per capire se alcuni dati sono a rischio

Il contatto WhatsApp di ognuno corrisponde quasi sempre al numero di telefono personale.  Avendo, dunque, il recapito di qualcuno, si ha la possibilità di contattarlo tramite la popolare app di messaggistica.

Un vantaggio significativo a livello di praticità. Tuttavia, c’è anche il rischio che chi ha un riferimento telefonico possa avere accesso ad una serie di informazioni. Dati che molti potrebbero non voler lasciare a disposizione di tutti, non sapendo magari di averli impostati “pubblici”. Meglio, però, fare degli esempi precisi per capire a cosa si fa riferimento, per poi spiegare un’utilissima procedura di verifica.

Chi usa WhatsApp su iPhone o Android dovrebbe fare subito questa verifica per capire se alcuni dati sono a rischio

Non tutti, ad esempio, potrebbero gradire che una persona con cui si ha un rapporto solo lavorativo possa vedere la propria foto del profilo. Stessa possibilità che avrebbe qualcuno con cui si sono interrotti i rapporti e che ha a disposizione il numero di telefono.

Così come c’è chi non sarebbe felice dell’idea che tutti possano vedere l’ora del proprio ultimo accesso. A volte l’errore sta nel fatto che si crede che, non avendo dei contatti salvati in rubrica, questi non vedano certe informazioni.

Dunque chi usa WhatsApp su iPhone o Android dovrebbe quantomeno conoscere alcuni meccanismi che consentono di evitare che ciò avvenga. L’app consente, infatti, di poter scegliere dei settaggi personalizzati ed efficaci.

Ecco come fare

La procedura da mettere in atto è molto semplice ed intuiva.  Occorre:

  • aprire WhatsApp;
  • andare sui tre pallini in alto a destra e aprire il menù dell’applicazione;
  • selezionare Impostazioni;
  • andare su Account;
  • scegliere Privacy.

Nella schermata si noterà la possibilità di entrare in menù appositi per Ultimo accesso, Immagine del profilo, Info e Stato.   Per ognuno di essi sarà possibile selezionare Tutti, I miei contatti, I miei contatti eccetto… e Nessuno.

Le prime due opzioni, ovviamente, sono facili da interpretare. Nel secondo caso, invece, potranno visualizzare le informazioni solo coloro che sono presenti nella propria rubrica.  Ma attenzione alla terza opzione.  Con essa si potrà eventualmente escludere in maniera selettiva chi non si desidera che abbia accesso ai dati in questione, pur facendo parte della propria lista di contatti. Qualora, ovviamente, le impostazioni già settate siano soddisfacenti, potranno essere mantenute.

Esiste poi un’ultima possibilità e cioè bloccare un numero. In tal modo, oltre a non poter più comunicare con il bloccante, il bloccato non potrà più visualizzare nulla tra immagine del profilo, ultimo accesso, info e stato. Questa gamma di settaggi rientra tra le diverse funzioni di WhatsApp che non tutti potrebbero conoscere.

Lettura consigliata

Chi usa questa funzione WhatsApp su iPhone o Android non sa di correre questo rischio

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te