Chi ha spento i termosifoni per la bella stagione non può ignorare questi semplici consigli per non rovinare il proprio impianto

Finalmente le giornate fredde stanno cedendo il passo a quelle più calde e soleggiate. Per questo è arrivato il momento di riporre le stufette in soffitta e spegnere il riscaldamento. Ci rincontreremo fra diversi mesi, dopo la stagione più amata dagli italiani, l’estate. Per pensare alla manutenzione del riscaldamento di casa però non dobbiamo aspettare l’inverno. Infatti, chi ha spento i termosifoni per la bella stagione non può ignorare questi semplici consigli per non rovinare il proprio impianto.

La revisione della caldaia

Prima di tutto dobbiamo accertarci che la nostra caldaia sia perfettamente funzionante e a norma. Vogliamo infatti evitare di consumare più del dovuto e pagare una multa salata. Per questo, controlliamo nel libretto di manutenzione se abbiamo fatto la revisione della caldaia negli ultimi 2 anni, come previsto dalla legge. Se siamo vicini al termine o questo è addirittura scaduto, è il momento giusto per chiamare un manutentore specializzato. Dovremmo seguire questo consiglio anche se viviamo in appartamento e usiamo uno scaldabagno, così da farla durare più a lungo nel tempo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Pulizia e manutenzione

Dopo la stagione invernale dobbiamo sicuramente occuparci della pulizia interna ed esterna dei nostri termosifoni. Per quanto riguarda quella esterna dobbiamo assicurarci di rimuovere tutta la polvere che è stata tratta dal calore, incrostandosi. Prima di tutto posizioniamo un panno umido dietro e sotto il termosifone. In questo modo, rimuovendo la polvere questa si depositerà sugli stracci e non su muro e pavimento. Possiamo procedere alla pulizia utilizzando degli scovolini o dell’aria compressa. Esistono delle bombolette spray molto utili a questo scopo, altrimenti possiamo sempre ricorrere al fedele asciuga capelli. Evitiamo di utilizzare prodotti chimici per la pulizia delle superfici, ma di ricorrere alla semplice acqua o alternative naturali.

Per quanto riguarda la pulizia interna invece, dobbiamo spurgare i radiatori. Armiamoci della chiave adatta per girare lo sfiatatoio presente in uno degli angoli del termosifone. Se non ce l’abbiamo possiamo facilmente a trovarla da un ferramenta. Posizioniamo una bacinella sotto la valvola per catturare eventuali fuoriuscite d’acqua e giriamo. Così elimineremo eventuali bolle d’aria che causerebbero il malfunzionamento dei nostri termosifoni.

Chi ha spento i termosifoni per la bella stagione non può ignorare questi semplici consigli per non rovinare il proprio impianto

L’ultimo consiglio consiste nell’impostare la manopola del termosifone al livello 5. Questo impedirà l’accumulo dei sedimenti durante l’estate. Se abbiamo una manopola elettronica, assicuriamoci di rimuovere le batterie per non farle ossidare.

Consigliati per te