Casa e Giardino

Chi butta la buccia del kiwi sta sbagliando tutto, ecco come riciclarla in cucina e per pulire pavimenti e piatti

“In cucina non si butta via nulla”, recita un celebre detto popolare. Noi di ProiezionidiBorsa siamo assolutamente d’accordo con questa visione. In primo luogo perché ridurre gli sprechi alimentari è un imperativo morale e un modo intelligente per risparmiare. In secondo perché tanti dei prodotti che normalmente tendiamo a buttare potrebbero rivelarsi preziosissimi per molte funzioni. È proprio il caso della buccia dei kiwi, uno dei frutti più consumati in questo periodo. E chi butta la buccia del kiwi sta sbagliando tutto, ecco come riciclarla in cucina e per pulire pavimenti e piatti. Se proprio non riusciamo a mangiarla (è commestibile), evitiamo di farla finire nell’immondizia. Ci stupirà scoprire quante cose possiamo farci.

Chi butta la buccia del kiwi sta sbagliando tutto, ecco come riciclarla in cucina e per pulire pavimenti e piatti

Rimaniamo in ambito alimentare per scoprire la prima idea di riciclo creativo per la buccia dei kiwi. Dopo aver mangiato i nostri kiwi, mettiamo da parte le bucce e prepariamoci a trasformarle in gustosissimi dolcetti.

Per prepararli ci serviranno:

  • la buccia di 6 kiwi;
  • 3 cucchiai di zucchero di canna;
  • mezzo bicchiere di succo di limone.

Laviamo e asciughiamo le nostre bucce (esclusivamente biologiche), bagniamole con il succo del limone e passiamole nello zucchero di canna. Non ci resta che farle essiccare al sole o passarle in un essiccatore. In circa 5 ore lo zucchero si sarà caramellato e avremo preparato lo snack ideale per ogni fine pasto invernale.

Come preparare il detersivo con le bucce di kiwi

Le bucce di kiwi potrebbero rivelarsi fenomenali anche per le pulizie di casa. Basti pensare che in commercio esistono già detergenti e detersivi a base di kiwi. Per farne uno con le nostre mani ci basterà preparare 50 ml di aceto bianco, mezza bottiglia di acqua tiepida e mezzo bicchiere di alcool denaturato.

Prendiamo un contenitore abbastanza grande e uniamo le bucce dei kiwi con alcool e aceto. Tritiamo finemente le bucce e poi ricopriamo tutto con l’acqua tiepida. Facciamo riposare il composto per 24 ore e poi possiamo procedere con la pulizia dei piatti. Se invece vogliamo creare un detersivo per i pavimenti, possiamo sostituire l’alcool con il bicarbonato di sodio.

Ovviamente prima di iniziare a usarlo, dobbiamo fare attenzione ai materiali che intendiamo pulire. Altrimenti rischiamo di rovinarli, anche se non stiamo usando prodotti chimici.

Come usarle per il giardino

L’ultima idea di riciclo per le bucce di kiwi è quella di trasformarle in un elemento per il concime del giardino. Le sostanze e i minerali contenuti nella buccia potrebbero rivelarsi preziosissimi per le nostre piante. Per preparare il compost con le bucce di kiwi sarà sufficiente metterle nella nostra compostiera domestica. Oppure inserirle semplicemente nel contenitore dell’organico.

Approfondimento

Non butteremo più i gambi dei funghi dopo aver scoperto quante cose possiamo farci

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)
Condividi
Andrea Fabbri
Pubblicato da
Andrea Fabbri
Tags buccekiwi

ProiezionidiBorsa.it usa cookies propri e di terze parti per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il traffico. Per saperne di più leggi la nostra Privacy Policy.

Dettagli