Chi butta i flaconi di bagnoschiuma e shampoo o le bottiglie di plastica dei detersivi sta rinunciando a queste occasioni d’oro senza saperlo

Quanti prodotti utilizziamo ogni giorno? Per la cura del corpo, per il cibo, per la pulizia della casa o del bucato. Quanti flaconi di shampoo o di bagnoschiuma consumiamo nella nostra vita? Beh, sicuramente tanti. Probabilmente, anche troppi! Lo sappiamo noi e lo sa l’ambiente che ci circonda, inquinato da quintali e quintali di plastica sparsa in ogni angolo della Terra. 

Conosciamo tutti, ormai, cosa vuol dire riciclare e quanto è importante per la nostra salute e quella del nostro Pianeta.

Parole come ecosostenibilità, raccolta differenziata, riciclo e riuso sono entrate prepotentemente nel nostro quotidiano.  

L’errore che commettiamo spesso è quello di pensare di non aver il tempo per riciclare in modo ottimale prodotti di uso quotidiano. D’altronde, è più veloce aprire la pattumiera e concentrare tutto lì dentro. Ecco, non tutti sanno, però, che quest’abitudine ci farà spendere sempre più del previsto. 

Una seconda opportunità

Dare una seconda opportunità alle cose è la chiave per risparmiare qualche soldino e proteggere l’ambiente circostante. Al giorno d’oggi, poi, si può riciclare praticamente tutto. 

Con le capsule del caffè, ad esempio, si possono realizzare queste idee meravigliose che piaceranno anche ai bambini. 

Perché buttar via i gusci delle uova se in casa valgono oro? Ecco, ad esempio, in che modo utilizzarli per risolvere alcuni problemi casalinghi. 

Chi butta i flaconi di bagnoschiuma e shampoo, poi, non sa quello che si perde. Resistente al punto giusto, la plastica riesce a plasmare la sua essenza, rendendosi sempre estremamente utile in casa.

Dunque, ecco svelato il perché chi butta i flaconi di bagnoschiuma e shampoo o le bottiglie di plastica dei detersivi sta rinunciando a queste occasioni d’oro senza saperlo 

Ogni volta che decidiamo di non riciclare la plastica è un’occasione sprecata. Insieme al flacone buttiamo via anche soldi. Quindi, meglio correre ai ripari e copiare questi 3 veloci suggerimenti. 

Oltre a creare dei porta oggetti, oppure degli organizer di matite, oppure vasi meravigliosi per le nostre piante, ecco cos’altro possiamo fare con le bottiglie dei prodotti finiti. 

In bagno, ad esempio, abbiamo sempre bisogno di spazio. Ed ecco che i vecchi flaconi dello shampoo possono aiutare. Tagliarli a metà per creare delle tasche da colorare e decorare a piacimento. A questo punto bisognerà appenderle al muro. Possiamo inserire al loro interno spazzolini, ma anche spazzole, rasoi o pennelli per il make up.  

Altra idea geniale è il “porta spugne”, utile soprattutto in cucina. Dividere in due il flacone del bagnoschiuma o dello shampoo, tagliando dal centro in modo orizzontale. Non staccare completamente le due parti. Se possibile, bucherellare il fondo delle due tasche ottenute. A questo punto, posizionare sul lavandino e poggiare dentro ciascuna tasca le spugnette da far asciugare.  

Infine, con le bottiglie dei detersivi si possono ricreare tantissimi oggetti utili. Delle palette, o dei contenitori con i manici. Ideali per il giardinaggio.  

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te