Cervello sano e attivo con questi alimenti ricchi di antiossidanti e utili per migliorare memoria e concentrazione e combattere lo stress

Se la primavera inoltrata è il momento migliore per mettersi a dieta e tornare in forma, lo è anche per prendersi cura della propria mente. Che va nutrita con il cibo così come il corpo. L’alimentazione può aiutarci a mantenere attivo e pimpante il nostro cervello? Pare proprio di sì. Esiste un legame tra cervello e intestino, dove sono presenti i neuroni che regolano stress, ansia e tensione. E ce ne accorgiamo in tanti modi diversi. Abbiamo il mal di pancia quando siamo tesi e lo stomaco ci sfarfalla se ci lasciamo prendere dall’ansia. Usiamo il termine somatizzare per indicare la reazione fisica alle nostre emozioni.

Il legame tra mente e intestino

È nell’intestino che si forma la serotonina, l’ormone della felicità. Quando mangiamo cioccolato avvertiamo una sensazione di benessere che non è solo fisica ma anche mentale. Così come le diete troppo severe ci rendono nervosi e intrattabili. Per essere attivo, il nostro cervello ha bisogno di un intestino in equilibrio che sappia tenere a bada infiammazioni e stress.

Come nutrire il cervello e mantenerlo felice e sano? Il cervello è molto sensibile allo stress ossidativo e va nutrito con cibi antiossidanti che hanno effetti positivi sulla funzione neurale. Se vogliamo mantenere viva la memoria e migliorare la concentrazione, dobbiamo scegliere alimenti con proprietà antiinfiammatorie e neuroprotettive. Non esiste un singolo cibo per il cervello ma una dieta varia che includa nutrienti che ne permettano il buon funzionamento.

Cervello sano e attivo con questi alimenti ricchi di antiossidanti e utili per migliorare memoria e concentrazione e combattere lo stress

Se vogliamo rimanere concentrati dobbiamo mangiare cereali integrali. Garantirebbero un apporto costante di energia al cervello rilasciando lentamente glucosio nel sangue. Orzo, riso, avena, farro sono miniere di nutrienti. E vanno cotti a lungo per risultare più digeribili.

Anche spezie ed erbe aromatiche migliorerebbero la concentrazione. Non manchiamo di aggiungere ai nostri piatti rosmarino e salvia, prezzemolo e curcuma per potenziare la memoria.

Il pesce ci garantisce un buon apporto di omega 3 presente anche nei semi di lino e di zucca, nelle noci e nelle mandorle. Questi grassi influirebbero sull’umore e ci aiuterebbero a gestire lo stress. E che dire del pomodoro che contiene il prezioso licopene, il potente antiossidante che ci protegge dall’azione dei radicali liberi? Se vogliamo potenziarne l’effetto, condiamolo con olio extravergine di oliva.

Mirtilli, uva, ciliegie, fragole e more migliorerebbero la memoria. Sono cibi ricchi di antocianine che ridurrebbero le infiammazioni del cervello. Così come i semi di zucca, ricchi di zinco e di triptofano che agirebbe sull’umore.

Se vogliamo potenziare le nostre capacità intellettuali e mantenere nitidi i ricordi dobbiamo mangiare cavoli, ricchi di vitamina K. E per fare un pieno di vitamina C, agrumi e ribes nero. Questa vitamina aiuterebbe nella gestione dell’ansia e dello stress. Avremo un cervello sano e attivo con questi alimenti.

Lettura consigliata

Ipertensione, calcoli renali, osteoporosi, carie dentale, stitichezza e difficoltà digestive si possono contrastare anche bevendo acqua minerale ed ecco come sceglierla

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te