C’è un livello oltre il quale le azioni Renergetica potrebbero triplicare il loro valore

Nel corso dell’ultimo anno questo titolo del settore energie rinnovabili ha sempre fatto peggio dei suoi competitors. Anche il recente rimbalzo delle quotazioni sembra abbia avuto vita breve e, a meno di recuperi dell’ultimo istante, le quotazioni dovrebbero chiudere per la seconda settimana consecutiva sotto il livello chiave in area 4,07 euro.

Tuttavia nel lungo periodo le cose potrebbero rapidamente cambiare in meglio. Infatti, c’è un livello oltre il quale le azioni Renergetica potrebbero triplicare il loro valore. Prima, però, di occuparci dell’analisi grafica, diamo un’occhiata ai fondamentali del titolo.

Qualunque sia l’indicatore utilizzato, Renergetica risulta essere sottovalutata. In particolare il suo fair value, calcolato con il metodo del discounted cash flow, mostra una sottovalutazione superiore al 100%.

Questo scenario è confermato dagli analisti che hanno un consenso medio accumulare e un prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione dell’80% rispetto ai livelli attuali.

C’è un livello oltre il quale le azioni Renergetica potrebbero triplicare il loro valore: Le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo Renergetica (MIL:REN) ha chiuso la seduta del 20 maggio a quota 4,05 euro in ribasso dello 0,98%.

Time frame settimanale

La tendenza in corso è rialzista, ma come già accennato in precedenza la chiusura di questa settimana potrebbe far invertire al ribasso. L’unica speranza per i rialzisti è che, nonostante la chiusura inferiore a 4,07 euro, non c’è ancora stato un segnale di vendita dello Swing Indicator.

Qualora si dovesse continuare al rialzo, invece, gli obiettivi sono quelli indicati in figura.

Renergetica

Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

La tendenza in corso è ribassista, ma ci sono alcuni aspetti che fanno ben sperare.

Come si vede dal grafico, il supporto in area 3,71 euro sta resistendo molto bene alle pressioni ribassiste. Inoltre lo Swing Indicator ha dato un segnale rialzista alla chiusura di aprile.

Detto ciò, le quotazioni sono ormai mesi che si muovono all’interno del trading range 3,71-4,18 euro. Una chiusura mensile esterna a uno di questi due livelli potrebbe dare una forte direzionalità alle quotazioni.

Al ribasso gli obiettivi sono quelli indicati in figura. Una chiusura mensile superiore a 4,52 euro farebbe decollare le quotazioni verso gli obiettivi indicati nel riquadro rosso. Da notare che qualora il titolo dovesse raggiungere la massima estensione rialzista darebbe vita a un rialzo di circa il 200% rispetto ai livelli attuali.

Renergetica

 

Approfondimento

Si torna al rialzo oppure ennesimo falso segnale sui mercati azionari?

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te