blank

Cattive notizie per chi assume integratori multivitaminici

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Cattive notizie per chi assume integratori multivitaminici pensando di migliorare la propria salute. Gli effetti potrebbero non essere quelli che ci si aspettano. Ecco cosa svela l’ultimo studio a riguardo, condotto da un team di ricercatori dell’Università di Harvard.

Lo studio dell’Università di Harvard sugli integratori multivitaminici

Sono molte le persone che scelgono di assumere multivitaminici. Soprattutto con l’arrivo dell’inverno. Si tratta di integratori contenenti una miscela di vitamine e micronutrienti preziosi. Ma quali sono davvero i benefici dei multivitaminici? Uno studio condotto da un gruppo di scienziati dell’Università di Harvard ha provato a rispondere a questa domanda. I risultati della ricerca, pubblicati su BMJ, non sono incoraggianti.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Gli scienziati hanno messo a confronto 4.933 adulti che fanno uso di integratori multivitaminici con 16.670 persone che non ne assumono. I partecipanti allo studio hanno auto-valutato il proprio stato di salute. Ma i ricercatori hanno anche preso in esame dei parametri oggettivi riguardanti la salute fisica e psicologica. Per esempio, hanno considerato se i partecipanti avessero sofferto di alcune malattie nei 12 mesi precedenti lo studio.

I multivitaminici fanno davvero bene alla salute?

I risultati sono sorprendenti. È infatti emerso che chi fa uso di integratori multivitaminici si considera più in salute rispetto a chi non ne assume. Allo stesso tempo, però, non è stata notata alcuna differenza per quanto riguarda i parametri misurabili. Insomma, cattive notizie per chi assume integratori multivitaminici: non fanno alcuna differenza sullo stato di salute oggettivo. Resta da spiegare un dato: come mai chi ne fa uso si sente più sano? Probabilmente, si tratta di un effetto placebo. Chi utilizza gli integratori tende a percepire più positivamente il proprio stato di salute.

Ciò non significa che gli integratori di vitamine non siano utili. Ci sono alcuni casi in cui sono specialmente importanti:

a) quando una malattia causa una carenza di vitamine;

b) quando l’alimentazione è inadeguata;

c) in condizioni particolari che fanno aumentare il fabbisogno di vitamine (per esempio, la gravidanza).

Al di là di questi casi, tuttavia, si può soddisfare il proprio bisogno di vitamine con una dieta bilanciata. È dunque importante consultarsi col proprio medico per capire se si ha davvero bisogno di un integratore.

 

Approfondimento 

Vitamina K: il nutriente ignorato che allunga la vita

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze a riguardo, consultabili qui»)

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te