Caratteristica e suggestiva questa città europea ricca di storia è la meta ideale per un viaggio economico in primavera

Marzo è un mese di transizione, non si è ancora in primavera ma l’inverno sta per trasformarsi in un ricordo.

Se in molte zone di Italia il clima è ancora rigido ci sono Paesi europei in cui si potrà già cominciare a godere dei primi caldi. Tuttavia, per chi non vuole spostarsi dall’Italia si consiglia di visitare in lungo e in largo la Liguria.

Un viaggio a marzo potrebbe, infatti, avere come meta una di queste zone dal clima mite, tra tutte spicca il Portogallo.

Il Portogallo è una meta molto ambita durante il periodo estivo, specialmente l’Algarve per gli amanti del surf.

Tra le città più visitate di questo splendido Paese troviamo Lisbona, la capitale, Porto e Sintra. In molti, infatti, per mancanza di tempo decidono di concentrare il viaggio in questi tre posti.

Lisbona è tutta da scoprire con le sue viuzze tra salite, discese e panorami mozzafiato. La stessa cosa si potrebbe dire per Sintra che, con i suoi meravigliosi monumenti incastonati nel verde, trasforma le favole in realtà. Una meta perfetta anche per le famiglie con bambini che ne rimarranno estasiati.

Tuttavia oggi non si vuole trattare delle città più visitate del Portogallo ma si andrà alla scoperta di Évora. Una meta leggermente fuori dai circuiti più turistici ma meritevole di essere visitata.

Caratteristica e suggestiva questa città europea ricca di storia è la meta ideale per un viaggio economico in primavera

Évora è una città che sorge nella Regione dell’Alentejo a un centinaio di chilometri dalla capitale portoghese, Lisbona. Una città medievale molto tranquilla e accogliente che saprà ammaliare il visitatore.

Tra i monumenti di maggiore interesse spiccano il tempio romano e la cattedrale Sé di origine medievale con il suo chiostro e le sue torri. Oltre a questo l’Igreja de São Francisco e Capela dos Ossos.

La storia di Évora ha inizio ben prima rispetto al periodo medievale, dagli insediamenti celtici ai romani che giunsero qui nel 59 a.C.

Una città che dal 1986 è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Un vero e proprio museo a cielo aperto, un luogo incantato, che ci sorprenderà con i suoi diversi stili architettonici.

Cosa visitare

Si consiglia di visitare l’interno delle mura di Évora a piedi per godere al meglio della sua particolarità. Le stradine strette del centro storico sono perfette per essere percorse a piedi, con la calma necessaria per assaporare al meglio il profumo del tempo.

Chi soggiorna a Lisbona potrà arrivare a Évora in automobile o in treno, si consiglia di utilizzare quest’ultimo.

Il treno, infatti, in circa due ore ci porterà dritti a destinazione eliminando il rischio di non trovare parcheggio o di traffico. Inoltre, la stazione ferroviaria sorge a pochi passi dal centro storico della città. Quindi è davvero caratteristica e suggestiva questa città europea ricca di storia che può trasformarsi in un viaggio da sogno in primavera.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te