Cambiano colore e profumano d’arancia gli incantevoli fiori di questa pianta molto semplice da coltivare diversa dalle solite primule e gerani

Spesso ci capita di restare a bocca aperta di fronte alla bellezza di fiori e piante, ma non tutti possiedono il famoso pollice verde. Ciononostante, a molti piace prendersene cura perché restituiscono a una casa un’immagine più curata ed accogliente. A volte restiamo senza parole ammirando cascate di fiori dai balconi e aree verdi fiorite. Con l’arrivo della primavera, basta guardarsi intorno per vedere colori sgargianti e meravigliosi e profumi di fiori delicati. Oggi vogliamo fare scoprire una pianta molto particolare ma incantevole, che non richiede molte cure e che donerà a balconi e giardini un aspetto favoloso. Se siamo in cerca di una pianta diversa per decorare i nostri ambienti, questa può essere perfetta per noi. Non solo è davvero incantevole, ma possiede due caratteristiche che la rendono davvero unica nel suo genere.

Cambiano colore e profumano d’arancia gli incantevoli fiori di questa pianta molto semplice da coltivare diversa dalle solite primule e gerani

Si chiama morina longifolia questa pianta perenne che possiede fiori dalle caratteristiche davvero particolari. Le foglie della morina longifolia possiedono bordi seghettati e sono lunghe e lucide. Se le strofiniamo potremo sentire un piacevole profumo agrumato. I fiori di questa pianta cambiano colore e questa è una delle caratteristiche che la rendono così particolare ed apprezzata. Quando sbocciano i suoi fiori sono bianchi, ma non appena api e falene li impollinano, essi cambiano colore diventando rosa e cremisi. Anche una volta sfiorita, la parte più esterna del fiore resta di un bel colore arancione. La morina longifolia fiorisce in primavera fino a luglio, regalandoci una seconda fioritura nel mese di settembre.

Come prendersene cura

Questa pianta è perfetta da tenere su balconi e giardini perché ama il pieno sole. Cresce bene anche in zone di mezz’ombra, ma se le ore di esposizione fossero troppo scarse potrebbe marcire. Questa pianta resiste bene al freddo invernale se proteggiamo le sue radici con della paglia, ma sopporta poco le correnti forti. Se vogliamo una pianta ricca di fiori colorati e profumati, annaffiamola con moderazione ma regolarmente. Invece in inverno, durante il periodo di riposo vegetativo, potremo sospendere le irrigazioni. Per quanto riguarda il terreno, scegliamo un terriccio soffice e ben drenato con ghiaia sul fondo del vaso.

Concime, rinvaso e potatura

Cambiano colore e profumano d’arancia gli incantevoli fiori della morina longifolia, ma se vogliamo aiutarla a fiorire prosperosa, forniamole del concime. In primavera, ogni due settimane aggiungiamo del letame maturo al terreno della pianta. Generalmente questa pianta deve essere rinvasata in primavera prima della ripresa vegetativa, ma possiamo farlo anche in altri periodi. Ad esempio, se le radici secondarie crescono molto, impedendo il drenaggio dell’acqua dai fori del vaso, dovremo sostituirlo con uno più grande. Infine, la morina longifolia deve essere potata in autunno per aiutarla a mantenere rami sani e giovani. Tagliamo in modo netto i fusti a livello del terreno al termine della seconda fioritura.

Approfondimento

A marzo dobbiamo rinvasare queste 3 piante oltre a gerani, gerbere e spatafillo per averle belle e fiorite in primavera

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te