Caduta di capelli e dolori alle ossa potrebbero essere dei segnali che il corpo ci manda per avvertirci di queste patologie da non sottovalutare

Il nostro corpo, quando ravvisa che è in atto qualche cambiamento, ci manda dei segnali che non dovremmo mai sottovalutare. Sebbene i periodi “no” capitano a tutti e, nella maggior parte dei casi, non bisognerebbe allarmarsi, a volte invece dovremmo ascoltare il nostro corpo.

Se dovessimo ravvisare continui sintomi, allora sarebbe il caso di rivolgersi al proprio medico. Spesso, alla base dei sintomi, si nascondono patologie di cui non sapevamo essere affetti. Ma quelle stesse patologie potrebbero essere gravi. Ecco perché è di fondamentale importanza sottoporsi a dei controlli frequenti.

A volte i sintomi che accusiamo possono essere di poco conto. Per esempio, la caduta di capelli e dolori alle ossa possono essere i campanelli d’allarme di una miriade di patologie. Ma non solo, possono essere anche segnali di stress, nel caso della caduta dei capelli e segnali di influenza stagionale, nel caso dei dolori.

Se dovessimo accusare questi sintomi di rado non preoccupiamoci, ma la scelta giusta sarebbe sempre quella di sottoporci ai controlli. Del resto, prevenire è meglio che curare. Qualora, invece, questi sintomi dovessero essere accusati spesso, allora potrebbe significare che, magari, il nostro corpo ci sta mandando dei segnali di avvertimento.

Sotto ai segnali potrebbe esserci di più

Dietro alla caduta dei capelli potrebbero esserci tante spiegazioni. Solitamente è lo stress oppure il malessere stagionale. Tuttavia, se notiamo un ispessimento dei capelli o la loro diminuzione in maniera drastica, potrebbe trattarsi di alopecia.

Abbiamo imparato a conoscere meglio questa malattia a causa dello spiacevole episodio che ha coinvolto Will Smith, durante la notte degli Oscar. La moglie soffre di alopecia, appunto, ed è costretta a radersi i capelli quasi a zero, altrimenti si vedrebbero le chiazze.

Sono diverse le malattie che potrebbero contemplare l’alopecia e due di queste sono la sindrome dell’ovaio policistico e i disturbi della tiroide, ipertiroidismo e ipotiroidismo. Tuttavia, la caduta dei capelli può dipendere dalla carenza di vitamina D, anche se non si tratta di vera e propria alopecia.

Caduta di capelli e dolori alle ossa potrebbero essere dei segnali che il corpo ci manda per avvertirci di queste patologie da non sottovalutare

Anche i dolori alle ossa e la debolezza muscolare potrebbero essere dei sintomi dei disturbi della tiroide, nonché della carenza di vitamina D. Altri segnali che il corpo ci manda per avvertirci del suo bisogno di questa preziosa vitamina sono l’ansia, l’astenia, l’eccessiva sudorazione e la predisposizione a infezioni frequenti. Quest’ultima, in particolare, dipenderebbe dal fatto che la vitamina D è essenziale per rafforzare anche il sistema immunitario.

In sostanza, quando il corpo ci manda dei segnali frequenti, dovremmo prestare attenzione e rivolgerci al medico, che prescriverà i controlli da fare. Come abbiamo visto, alcuni sintomi che spesso sottovalutiamo, in realtà, possono nascondere qualcosa in più.

Lettura consigliata

Saremmo pazzi se buttassimo questi scarti di cucina perché potrebbero alleviare il dolore alle ossa e agli arti ma potremmo assumere anche quest’integratore

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te