Ecco i 5 segnali per riconoscere una persona negativa e scappare a gambe levate

Nel corso della nostra vita ci sarà capitato di incontrare gente di tutti i tipi. Il simpatico, l’affettuoso, l’ottimista, il pessimista, l’arrabbiato e così via. Ogni persona ha le sue caratteristiche che la rendono unica e inimitabile.

Il Mondo è bello perché è vario, ma tante volte potrebbe risultare difficile andare d’accordo con chiunque. Le relazioni umane non sono sempre una passeggiata e, purtroppo o per fortuna, non possiamo piacere a tutti e non tutti possono piacerci. Tra tutti coloro che ci è capitato di incontrare e con cui probabilmente non siamo andati tanto d’accordo, ci sono loro, i peggiori in assoluto. Stiamo parlando delle persone negative, quelle nocive, che ci fanno credere A e in realtà stanno pensando Z. Quelle con cui è meglio parlare solo delle previsioni meteorologiche, perché raccontare i propri segreti sarebbe molto rischioso. Ma come facciamo a riconoscerle? Vediamolo subito.

Ecco i 5 segnali per riconoscere una persona negativa e scappare a gambe levate

Il primo segnale è la mancanza di empatia. Quando parliamo con una persona negativa, noteremo che difficilmente riesce a mettersi nei panni degli altri. Così, se stiamo raccontando un evento doloroso e cerchiamo la sua comprensione, è possibile che resteremo a dir poco delusi.

Il secondo segnale riguarda il gossip, che spesso sfocia in cattiveria nuda e cruda. Le persone negative sono quelle che parlano male di chiunque gli abbia ruotato intorno almeno una volta. Ricordiamo sempre che come lo fanno con gli altri, quasi sicuramente lo faranno anche con noi.

Il terzo segnale è l’incapacità di ammettere i propri errori. Quando si fa notare a queste persone di aver commesso un errore, la prima reazione è quella di arrampicarsi sugli specchi. Non ammetterà mai di aver sbagliato, piuttosto ci gira così intorno che alla fine ne uscirà pulito come sempre.

Rimorso e manipolazione

Il quarto segnale è l’assenza di rimorso, collegata alla totale deresponsabilizzazione. Chi non si sente responsabile per qualcosa, ovviamente non potrà provare alcun senso di colpa per aver fatto del male.

Andiamo all’ultimo, il re degli indicatori di tutta quella gente considerata nociva: la manipolazione.

La persona manipolatrice tende a fare gli occhi dolci e ad ingraziarsi l’interlocutore per raggiungere i suoi scopi. Con il suo atteggiamento formalmente corretto e aggraziato, riesce molto spesso ad ottenere ciò che vuole. E poi, non dimentichiamo che il manipolatore non sbaglia mai, piuttosto sono gli altri che lo portano a sbagliare (secondo lui). Attenzione ai suoi giochetti psicologici che potrebbero manovrarci senza accorgercene.

Ecco i 5 segnali per riconoscere una persona negativa e scappare a gambe levate, perché fortunatamente possiamo sceglie con chi avere a che fare.

Consigliati per te