Brutte notizie e rischio figuracce per chi scrive d’impulso perché possiamo recuperare i messaggi eliminati su WhatsApp in questo modo

Molte persone sono estremamente impulsive. Parlano e compiono azioni senza starci a pensare troppo. Agire d’impulso a volte può essere positivo, perché si fanno le cose senza porsi troppe domande. Spesso, infatti, tergiversare e rimuginare troppo, ci fa solo perdere tempo prezioso.

Tuttavia, c’è anche un altro risvolto della medaglia. Soprattutto quando si parla, magari presi dalla rabbia o dalla foga del momento, possiamo farci scappare dalla bocca frasi che magari era meglio tenere per sé. Non riuscire a frenarci, può creare liti e tensioni, scontri e malumori con il nostro interlocutore.

Oggigiorno, la tecnologia ha pieno potere e fa parte ormai della nostra quotidianità. Internet è uno strumento utilissimo, la maggior parte di noi utilizza vari social network e praticamente ogni giorno usiamo WhatsApp per comunicare con gli altri. Mandiamo continuamente messaggi, scritti o vocali.

I pro e i contro delle conversazioni via WhatsApp

Il fattore “impulsività” riguarda anche la comunicazione digitale. Nelle situazioni più concitate, è facile farsi prendere dalla rabbia e scrivere di getto anche quello che non si vorrebbe o sarebbe meglio evitare.

Talvolta, poi, presi da mille conversazioni, può anche capitare di fare gaffe clamorose inviando un messaggio al destinatario sbagliato. Ecco perché esiste la funzione che permette di cancellare un messaggio già inviato. In questo modo, il destinatario non lo può più leggere. Attenzione però, perché le cose non sono così semplici come sembrano. Come infatti vedremo tra poco, ci sono brutte notizie e rischio figuracce per chi scrive d’impulso perché possiamo recuperare i messaggi eliminati su WhatsApp in questo modo.

Sicuramente WhatsApp è una gran comodità. Possiamo parlare con tutti, in qualsiasi momento e praticamente a costo zero. Il rischio, però, è anche quello di farsi prendere un po’ troppo la mano, e sostituire, ad esempio, una piacevole conversazione, magari davanti ad una tazzina di caffè, con un sistema di messaggistica che dovrebbe avere mero scopo funzionale. Proprio per la “freddezza” dello strumento, è altrettanto sbagliato affrontare conversazioni impegnative tramite questo mezzo. Ancora peggio, poi, portare avanti discussioni accese che possono divampare in vere e proprie liti. A volte, parlarsi di persona è meglio e più costruttivo.

Brutte notizie e rischio figuracce per chi scrive d’impulso perché possiamo recuperare i messaggi eliminati su WhatsApp in questo modo

Esistono varie applicazioni che ci danno la possibilità di recuperare i messaggi inviati via WhatsApp e cancellati in un secondo tempo. Ne segnaleremo alcune.

Iniziamo da WhatsRemoved che è disponibile per Android. Chiede l’autorizzazione per salvare tutte le notifiche WhatsApp sullo smartphone ed inoltre registra anche tutti i messaggi ricevuti. Tuttavia, questa App, non funziona in assenza di connessione internet, quando è attivato il risparmio energetico e, soprattutto, se il mittente si accorge immediatamente dell’errore e cancella il messaggio in un arco di tempo molto breve. Nessun tipo di limitazioni invece per NotificationHistory, altra applicazione sempre disponibile solamente per Android.

Infine, chi ha un iPhone può installare Dr Fone, un software di data recovery che recupera messaggi, vocali, ma anche foto e video. Basta cliccare su “Ripristina” e subito dopo su “Ripristina dispositivo” per scoprire gli altarini!

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te