Bonus carburanti continua per automobilisti, agricoltori e pescatori

Per il gasolio e per la benzina in Italia, sotto varie forme, continuano gli aiuti di Stato. Dalla riduzione temporanea delle accise alla maturazione di un credito d’imposta a favore di quelle attività per le quali è richiesto un consumo elevato di carburante.

Per quel che riguarda gli automobilisti, infatti, fino al 20 settembre del 2022 è stato prorogato lo sconto alla pompa. Proprio attraverso la riduzione delle accise pari a 30 centesimi di euro al litro IVA inclusa. Con lo sconto di Stato, inoltre, che è applicato e quindi in vigore fino al 20/9/2022 pure sul GPL e sul metano per autotrazione.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

La proroga della misura, in particolare, è arrivata con il D.L. Aiuti bis del Governo italiano. Inoltre, è stato esteso pure il Bonus sui carburanti a favore dei pescatori e degli agricoltori. Vediamo allora come.

Bonus carburanti continua per automobilisti, agricoltori e pescatori

Nel dettaglio, a favore dei pescatori e degli agricoltori è prevista l’estensione del credito di imposta, maturabile per il gasolio e per la benzina, a tutto il terzo trimestre del 2022. Con la misura che, per i rifornimenti di carburante per i mezzi che sono impiegati per pesca e agricoltura, prevede il riconoscimento di un Bonus che è pari al 20% di quanto speso.

Per i mesi di luglio, di agosto e di settembre del 2022 al netto dell’IVA. Quindi, il Bonus carburanti continua per automobilisti con lo sconto diretto al distributore. Continua, però, anche per gli agricoltori e per i pescatori, in questo caso attraverso la formula della maturazione di un credito di imposta.

Quali altre misure contro il caro energia sono contenute nel D.L. Aiuti bis del Governo italiano

Su oltre 14 miliardi di euro stanziati, nel D.L. Aiuti bis buona parte delle risorse sono destinate proprio a contrastare il caro energia. Dagli sconti al distributore per gli automobilisti che fanno rifornimento, come detto, al credito d’imposta per l’agricoltura e per il settore della pesca.

Ma sono ora rafforzati ed estesi a tutto il quarto trimestre del 2022 pure i Bonus sociali luce e gas per le famiglie, il Bonus energia per le imprese, l’azzeramento degli oneri generali per l’elettricità e, tra l’altro, pure le tutele per i clienti vulnerabili nel settore del gas. In più, nel D.L. c’è pure lo stop alle modifiche unilaterali delle clausole di contratto, per luce e gas, fino al 30 aprile del 2023. Così come sono ora previsti pure aiuti per le imprese agricole colpite dalla siccità.

Lettura consigliata

Fino a quando benzina e diesel resteranno sotto i 2 euro al litro

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te