Bicarbonato e altri 2 alleati naturali efficaci ed economici per sconfiggere i funghi delle piante 

I funghi sono tra le malattie più insidiose delle piante. Peronospora, muffa, oidio o mal bianco e molte altre, sono la causa delle infezioni di molte specie vegetali. Per essere eliminate le malattie fungine hanno bisogno di prodotti appositi. Spesso, però, per combatterle si usano pesticidi chimici. Questi possono avere effetti dannosi sul terreno, sull’aria e, si tratta di un orto, anche sul raccolto.

Per questa ragione sarebbe sempre meglio utilizzare prodotti biologici ed ecologici. Esistono numerosi fungicidi naturali oggi riconosciuti dagli standard di produzione biologica. Tra questi, alcuni sono facili da utilizzare anche nei nostri giardini o nell’orto. In questo articolo scopriamo il bicarbonato e altri 2 alleati naturali efficaci ed economici per sconfiggere i funghi delle piante. 

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Il prezioso bicarbonato di sodio

Quando si parla di antiparassitari e fungicidi pensiamo sempre ai prodotti chimici venduti nei negozi di agraria. Spesso questi flaconi sono molto costosi e poco salutari. In questo caso, vedremo che è possibile salvare le nostre piante addirittura con delle soluzioni casalinghe. Si tratta, appunto, di materiali organici che proteggono la salute dell’ambiente e soprattutto la nostra, con grande efficacia.

Primo tra tutti, e immancabile per risolvere mille problemi in casa, è il bicarbonato di sodio. Con questo prodotto si possono eliminare peronospora e oidio. In più il costo è davvero di pochi euro e l’utilizzo molto semplice. Il bicarbonato funziona come repellente grazie al Ph basico. La terra, resa meno acida grazie a questa polvere, non subisce gli attacchi dei funghi. Per sfruttarne le capacità fungicide basta preparare una soluzione composta da 1 parte di bicarbonato e 3 di acqua. Dopo aver mescolato bene, il composto è pronto per essere spruzzato sulle piante, sulle foglie e anche sul prato.

Bicarbonato e altri 2 alleati naturali efficaci ed economici per sconfiggere i funghi delle piante

Un’altra soluzione che uccide i funghi è il macerato di ortica. Le ortiche non costano nulla e possono essere raccolte da chiunque. Ovviamente con le dovute cautele per evitare le famose irritazioni. Dopo averne prese un bel fascio, non resta che riempire un grande secchio e aggiungere l’acqua fino a coprire le ortiche. Il secchio deve poi restare coperto per 3 settimane. Una volta trascorso il tempo necessario, la soluzione andrà filtrata e diluita con acqua prima di spruzzarla direttamente sulle piante.

L’ultimo sistema naturale per eliminare i funghi delle piante è lo zolfo. È considerato anche il migliore ed efficace, ma deve essere usato con cautela. Lo zolfo deve essere puro al 99,5% e non addizionato di altre sostanze. Anche il clima è importante quando si usa questo prodotto. Infatti, un clima umido rende meno potente la cura. Il caldo, al contrario, può far diventare lo zolfo tossico. Quindi meglio trattamenti mattutini. Ma soprattutto meglio chiedere ad un esperto in caso si scelga questa soluzione. 

Approfondimento

Come eliminare dalle piante micosi e malattie dei funghi con rimedi naturali

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te