Bastano 21 giorni al nostro cervello per cambiare 3 cattive abitudini e stare bene con se stessi

Ogni giorno dovremmo prenderci cura del nostro benessere e non rimandare al domani il proposito di vivere in modo più sereno. Sembrerà sorprendente ma bastano 21 giorni al nostro cervello per cambiare 3 cattive abitudini e stare bene con se stessi. Se alcuni non vedono cambiamenti importanti non dovranno aspettare che trascorra anche la quarta settimana per toccare con mano il miglioramento. L’obiettivo da raggiungere sarà quello di sradicare un modo di fare, di pensare e di reagire che regala solo preoccupazione e ansia alle nostre giornate.

Spesso si ignora lo straordinario potere con cui la mente umana riesce a trasformare l’inferno in paradiso e il paradiso in inferno.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Chi resta fermo al passato e non riesce a superare antichi rancori si perde il godimento che potrebbe riservargli il momento presente. Allo stesso modo non sfrutta quel che vive ogni giorno chi si proietta in un domani che forse non diventerà mai presente. Eppure bastano 21 giorni al nostro cervello per cambiare 3 cattive abitudini e stare bene con se stessi. Sono questi i tempi che solitamente occorrono alla nostra mente per smantellare ciò che è ormai vecchio e per ospitare nuovi modi d’essere. La prima cattiva abitudine cui dire addio coincide proprio con la tendenza a non vivere sempre e soltanto il tempo presente. Se solo imparassimo ad occuparci di un giorno alla volta riusciremmo ad affrontare meglio ostacoli e sofferenze.

Bastano 21 giorni al nostro cervello per cambiare 3 cattive abitudini e stare bene con se stessi

La seconda abitudine di cui sbarazzarsi riguarda ciò che mangiamo e che avvelena il nostro corpo in modo subdolo e costante. Il filosofo tedesco Feuerbach dichiara che “l’uomo è ciò che mangia” per ricordare quanto l’alimentazione influisca sul benessere psicofisico. Un eccesso di cibo intorpidisce la mente, arreca danni alla salute di molti organi e accelera l’invecchiamento fisico e neuronale.

Solo un regime di restrizione calorica e una scelta consapevole del cibo potranno invece assicurare di vivere più a lungo e in condizioni di salute.

La terza abitudine che si dovrà sradicare riguarda infine la sedentarietà perché molti ignorano che la sedia provoca più morti degli incidenti stradali.

Alzarsi dalla sedia e muoversi anche praticando un’attività motoria assai semplice come la camminata porterà più benefici di quanto si possa immaginare.

Sarà sufficiente impegnarsi per 21 o al massimo 28 giorni consecutivi nel mettere in pratica questi 3 suggerimenti per notare dei risultati incoraggianti e sorprendenti.

Approfondimento

“3 esercizi per allenare il cervello ogni giorno per 5 minuti”

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te