Basta mezzo cucchiaino per aiutare la memoria e contrastare l’Alzheimer

Molto spesso i consulenti di ProiezionidiBorsa hanno dimostrato come soltanto mezzo cucchiaino di qualche integratore possa portare benefici all’organismo. Proprio come consigliato in questo articolo, a proposito dell’inulina “Serve 1 solo cucchiaino al giorno per combattere contemporaneamente colesterolo e glicemia”.

La nostra alimentazione, infatti, se pur variegata, ha bisogno di essere integrata da vitamine e/o proteine non facilmente assorbibili mediante i soli alimenti. Ecco perché quest’oggi i nostri consulenti dimostreranno che basta mezzo cucchiaino per aiutare la memoria e contrastare l’Alzheimer. In particolare, si tratta di mezzo cucchiaino di lecitina di soia, ritenuta molto spesso efficace solo per curare e contrastare il colesterolo. Invece, degli studi hanno dimostrato come agisca positivamente sulle funzioni cognitive del cervello, memoria e umore degli anziani affetti da Alzheimer. Inoltre la lecitina è molto ricca di proprietà antiossidanti efficaci nel contrastare cellule tumorali e l’invecchiamento. Altra sostanza in essa contenuta che la rende importante per la memoria e per trovare la concentrazione nei periodi di stress è la colina.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Basta mezzo cucchiaino per aiutare la memoria e contrastare l’Alzheimer

Anche se ad oggi ancora non ci sono cure per le malattie neurodegenerative come l’Alzheimer, ma solo trattamenti terapeutici e farmacologici, un’alimentazione sana può contrastarne l’insorgenza. Ad esempio “Pochi sanno che questo frutto mantiene giovane il cervello contro Alzheimer e vuoti di memoria”. Così come non tutti sanno che la lecitina di soia può contrastare oltre al colesterolo anche questa terribile malattia che danneggia la memoria. Uno studio ha dimostrato i suoi effetti positivi sulla memoria di anziani malati di Alzheimer. In particolare è stato somministrato un mix di fosfatidilserina e acido fosfatidico prodotto dalla lecitina di soia. I risultati hanno dimostrato un effetto stabilizzante sullo stato emotivo, effetti positivi sull’umore, sulla memoria e sulle funzioni cognitive. Questi effetti positivi fanno ben sperare che questo tipo di integratore possa apportare effetti positivi per chi soffre di Alzheimer.

Pertanto, assumere la lecitina di soia apporterà benefici non solo contro il colesterolo, ma anche alla memoria. Allora con mezzo cucchiaino al giorno, lontano dai pasti, avremo arterie pulite e memoria più giovane.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te