Basta il diploma per questi 100 posti di lavoro a tempo indeterminato con un concorso da una sola prova a crocette

Non sembrano proprio essere tempi facili per giovani e meno giovani che sono alla ricerca di un impiego stabile.

Dopo la stangata del Covid 19 e le relative restrizioni ora altre preoccupazioni tornano ad affollare i nostri pensieri, una tra tante è il caro bollette degli ultimi tempi.

Va da sé che la questione lavoro diventa ancor più cruciale per poterci consentire sogni un pochino più sereni.

Fortunatamente, un settore che non sta conoscendo crisi ma anzi, è attivo come non mai, è quello dei concorsi pubblici.

Proprio dalla Gazzetta Ufficiale del giorno abbiamo appreso che basta il diploma per questi 100 posti a tempo indeterminato.

Ma non è tutto.

Di cosa si tratta

Il concorso è stato bandito da uno dei più grandi istituti di ricerca che abbiamo in Italia, ovvero l’ISTAT.

L’Istituto Nazionale di Statistica è infatti alla ricerca di ben 100 collaboratori tecnici da inserire non solo nella sede centrale ma anche negli uffici decentrati.

Si tratta di figure che, come il bando recita, dovrebbero essere “in possesso di adeguate competenze statistiche e digitali”.

Tuttavia, non è necessario un diploma specifico in determinate materie.

I vincitori, infatti, andranno ad occupare posti non solo nelle strutture di produzione statistica ma anche in quelle di supporto tecnico-amministrativo.

Come accennato, inoltre, oltre ad essere sufficiente il diploma di scuola superiore, per accedere alle saranno valutati anche i titoli.

Il punteggio ottenuto anche qui concorrerà alla formazione della graduatoria finale insieme al risultato della prova scritta.

Basta il diploma per questi 100 posti di lavoro a tempo indeterminato con un concorso da una sola prova a crocette

Il punteggio massimo da assegnare con i titoli sarà di 30 punti.

Questi possono essere ottenuti se siamo in possesso di ulteriori titoli di studio oltre a quello richiesto, ovvero il diploma.

Oltre a questo, un ulteriore punteggio può essere assegnato sulla base dell’esperienza lavorativa pregressa sia in enti pubblici o privati di ricerca e pubblica amministrazione.

Un’altra bella notizia è poi lo svolgimento della prova, che consisterà in 56 domande a risposta multipla da svolgere in 60 minuti.

Queste le materie:

elementi di informatica, statistica, comunicazione pubblica e digitale e Old & New media, capacità logico-deduttive, organizzazione e attività dell’ISTAT.

La domanda di partecipazione potrà essere presentata dalle ore 10:00 del 1 marzo fino alle ore 12:00 del 31 marzo.

Ovviamente, l’unico modo per farlo è per via telematica direttamente dal sito dell’ISTAT, accedendo con SPID, CIE o pin abilitato.

Una ghiotta occasione da non lasciarsi assolutamente sfuggire.

Approfondimento

Pioggia di assunzioni a tempo indeterminato per gli under 36 e l’INPS spiega tutte le regole

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te