Basta giardini tristi e monotoni in inverno con questa straordinaria pianta dal pennacchio floreale

Una pianta perenne molto ornamentale, dall’aspetto particolare e decorativo. Originaria del sud America, è coltivata e ammirata per le sue caratteristiche estetiche.

È una pianta molto invadente e per mostrare tutta la sua bellezza, ha bisogno di spazio. Infatti, potrebbe superare i due metri di altezza e compromettere la crescita delle altre piante. Si utilizza per realizzare dei cespugli molto appariscenti, delle bordure e anche per mantenere la privacy in giardino.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Basta giardini tristi e monotoni in inverno con questa straordinaria pianta dal pennacchio floreale

Oggi Noi di ProiezionidiBorsa vogliamo parlare della Cortaderia, più comunemente chiamata “erba della Pampas”, proprio per indicare le sue origini.

La particolarità della Cortaderia, riguarda principalmente i suoi lunghi pennacchi che spuntano dai cespugli. Si tratta di steli erbacei tubolari che terminano con delle spighe piumate.

Questi pennacchi possono essere recisi e utilizzati per abbellire le abitazioni o l’ufficio.

I colori variano dal rosa al color crema. Proprio come questa pianta descritta in un precedente articolo “Si semina in estate e si ammira in inverno questa pianta dai colori mozzafiato”, anche la Cortaderia fiorisce durante la stagione fredda.

Infatti basta giardini tristi e monotoni in inverno con questa straordinaria pianta dal pennacchio floreale. Le foglie sono lisce e taglienti di colore verde-grigio. Durante la cura di queste piante è sempre consigliato indossare i guanti per evitare di ferirsi mani e braccia.

Come si coltivano questi pennacchi

La Cortaderia è una pianta molto rustica, facile da coltivare e che non richiede particolari cure.

Predilige la luce e i luoghi assolati. Sopporta bene il caldo, ma facciamo attenzione a proteggerla dai venti che potrebbero spezzare i lunghi pennacchi. La Cortaderia necessita di un terreno fertile e ben drenato per evitare problemi alle radici.

Innaffiamo la nostra pianta con regolarità durante i mesi estivi e concimiamola in autunno e in primavera. Utilizziamo un fertilizzante da diluire con l’acqua destinata all’irrigazione.

Per eliminare la vegetazione dell’anno precedente si procederà alla bruciatura. Ma facciamo attenzione, se non siamo esperti chiamiamo un professionista del giardinaggio.

Parassiti della pianta

La Cortaderia è una pianta molto resistente e rustica, ma teme gli attacchi dei parassiti. Anche le malattie fungine sono molto pericolose, potrebbero compromettere le radici e l’intera pianta. In inverno, per proteggere le sue foglie possiamo ricoprirle con dei teli traspiranti e impermeabili, che elimineremo in primavera. Anche la pacciamatura è un ottima tecnica per proteggere la nostra pianta.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te