Basta basilico giallo o appassito con questo furbo trucchetto per coltivarlo e avere una pianta rigogliosa durante tutta l’estate

Destinare un angolo del balcone o del giardino alla coltivazione delle deliziose erbe aromatiche non è solo decorativo ma può essere anche molto utile. Infatti, avere delle erbette sempre a disposizione ci permette di insaporire tantissime pietanze con prodotti freschi e a chilometro zero.

Inoltre, sperimentando con antichi e moderni rimedi naturali, per concimarle e proteggerle dall’attacco degli insetti, saranno anche prive di additivi chimici. Tra i tanti vasetti di terracotta che le ospitano solitamente non manca mai quello destinato al rosmarino, facile da coltivare ma anche da salvare nel caso in cui fosse secco e afflosciato. Poi, per arricchire la nostra collezione potremmo puntare su alcune aromatiche insolite e poco conosciute e, invece, un altro must have sarebbe il basilico. Questa pianta, però, sarebbe un po’ particolare, capricciosa, meteoropatica, incline ad un appassimento precoce e amante del giallo per colorare le sue foglie. Nonostante ciò, potremmo aggirare queste difficoltà avendo cura nella coltivazione e mettendo in pratica un solo e semplice trucchetto.

3 indicazioni per una coltivazione ideale

Una volta accolta nella nostra casa una nuova piantina di basilico dovremmo cercare di soddisfare i suoi desideri base per vederla sempre in ottima forma. Il tutto si potrebbe ridurre a tre indicazioni generali di coltivazione che, pur non avendo il pollice verde, ci potrebbe dare tante soddisfazioni.

Queste sarebbero:

  • esposizione luminosa ma a mezz’ombra per evitare che i raggi del Sole la tocchino per troppe ore durante la giornata;
  • innaffiatura frequente ma poco abbondante, facendo in modo di lasciare il terriccio sempre ben umido;
  • potatura dei fiori per evitare che il basilico investa tutte le sue energie nel loro sviluppo, tralasciando le foglie.

Basta basilico giallo o appassito con questo furbo trucchetto per coltivarlo e avere una pianta rigogliosa durante tutta l’estate

Tuttavia, al di là di queste semplici dritte ci sarebbe un altro trucchetto poco conosciuto che potrebbe garantirci una nascita continua di foglie profumate. In questo modo, poi, potremmo anche dire basta basilico giallo e appassito, soprattutto in estate quando lo utilizziamo più spesso. Allora, per trasformare questo sogno in realtà, non dovremmo far altro che bagnare le sue foglioline.

Più precisamente dovremmo:

  • agire in maniera molto delicata e servendoci di uno spruzzino con getto in grado di creare un effetto vaporizzazione;
  • utilizzare dell’acqua distillata per evitare l’accumulo di calcare potenzialmente dannoso, a cui potremmo aggiungere qualche goccia di olio essenziale di citronella come antiparassitario;
  • procedere al calare del sole, ogni 1-2 giorni d’estate.

Così facendo potremmo incrementare il tasso di umidità rendendo l’habitat del nostro basilico perfetto per il suo meraviglioso sviluppo.

Lettura consigliata  

3 segreti d’oro per mantenere l’azalea piena di fiori fino all’estate e per curarla al meglio dopo la fioritura

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te