Avere un cervello sano fino alla vecchiaia potrebbe essere possibile seguendo questi 6 consigli per tenere in forma la mente

Tutti vogliono vivere con una mente attiva e vivace il più a lungo possibile. Questo obiettivo si può raggiungere solo con una solida salute del cervello. Anche così, non è garantito che si prevenga del tutto la demenza senile, ma ci sono ottime probabilità.

Le abitudini giocano un ruolo cruciale, quando si tratta di mantenersi mentalmente in forma durante la vecchiaia. Più a lungo si praticano le buone abitudini, maggiore sarà l’effetto positivo.

Avere un cervello sano fino alla vecchiaia potrebbe essere possibile seguendo questi 6 consigli per tenere in forma la mente

Il primo consiglio per mantenere un cervello sano è dormire adeguatamente, e alimentarsi con cibi a basso indice glicemico (come cereali integrali, verdure e frutta locale).

Includere nella propria dieta alimenti legati al rallentamento del declino cognitivo come pesce con acidi grassi omega 3 (salmone, sgombro), fragole, mirtilli e verdure a foglia scura (cavolo, spinaci, broccoli). Evitare l’alcol in eccesso, ma limitarsi solo ad un bicchiere di vino al giorno.

Il sonno è molto importante per un cervello sano. Le persone che dormono meno di sette ore a notte sono a maggior rischio di demenza. Durante il sonno, il cervello elimina i rifiuti, compresa le proteine amiloidi in eccesso, che contribuiscono allo sviluppo dell’Alzheimer.

Il secondo consiglio è allenare la memoria con la comunicazione

Socializzare, avere amici, provare interesse per gli altri esseri umani, sono tutte cose che fanno bene al nostro cervello.

Il terzo consiglio, al contrario di quanto si possa pensare, non dobbiamo utilizzare alcun multitasking, ma dovremmo concentrarsi solo su una cosa e un obiettivo alla volta.

Gli altri 3 consigli per mantenere una mente sana

Avere un cervello sano fino alla vecchiaia sarebbe possibile seguendo questi ulteriori consigli.

Il quarto è dare spazio alle emozioni, perché sono queste ultime che rendono le esperienze indimenticabili.

Il quinto consiglio è utilizzare il proprio cervello per fare i calcoli mentalmente, per trovare la strada giusta (senza navigatore) e ricordando eventi accaduti durante la giornata (per esempio impegnandosi alla sera, a ricordare cinque eventi accaduti durante la giornata).

L’ultimo ma non meno importante consiglio è mettere in pausa il cervello ogni tanto. Le pause, il relax mentale, sono importantissimi per mantenere il cervello sano e attivo fino alla vecchiaia. Questo aiuta a ridurre lo stress e l’ormone dello stress, il cortisolo, che in elevate quantità porta ad una ridotta ossigenazione del cervello e persino a dei deficit cerebrali. In questo modo, e seguendo anche altri 6 consigli, si potrà mandare via anche l’ansia.

Lettura consigliata

Se crediamo di avere problemi di memoria, secondo la scienza questo deficit si potrebbe migliorare in modo molto divertente

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te