Attenzione tra pochi giorni scatteranno pesanti sanzioni per chi non si adegua subito a questa normativa

Con l’arrivo della primavera e l’aumento delle temperature si avvicina, come ogni anno, la scadenza per effettuare il cambio gomme.

Già dal 15 aprile 2021 è entrato in vigore l’obbligo di procedere con la sostituzione degli pneumatici invernali con quelli estivi.

Tuttavia, la normativa, prevede un mese di tolleranza come lasso di tempo offerto agli automobilisti per adeguarsi. L’obbligo di montare pneumatici estivi, quindi, scatterà il 15 maggio 2021.

Il cambio gomme, quindi, è un vero e proprio obbligo previsto dalla legge. Quindi, attenzione tra pochi giorni scatteranno pesanti sanzioni per chi non si adegua subito a questa normativa.

Esenzioni

Non tutti, però, dovranno cambiare le gomme della propria vettura. La legge, infatti, identifica due categorie esenti dalla sostituzione pneumatici. Infatti, la regola non varrà per coloro che montano un set di gomme quattro stagioni. L’altro caso è quello in cui sulle gomme sia segnato un codice di velocità uguale o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione. Infatti, anche se è vietato montare pneumatici con indice di velocità inferiore rispetto a quello indicato sulla carta di circolazione una deroga è lasciata per quelli invernali. Quindi, l’obbligo scatta per coloro che montano pneumatici invernali con codici di velocità inferiori a quelli della carta di circolazione.

Quindi, nel caso in cui non si rientri in queste categorie, sarà importante attivarsi per sostituire le gomme. Questo, per non incorrere nella sanzione prevista dalla legge da 84 fino a 335 euro su autostrade e strade extraurbane. Sulle strade cittadine, invece, si andrà da 41 fino a 168 euro di sanzione. Quindi, attenzione tra pochi giorni scatteranno pesanti sanzioni per chi non si adegua subito a questa normativa.

Perché

Tuttavia, a prescindere dagli obblighi di legge, è bene cambiare gli pneumatici per una questione di sicurezza personale. Infatti, con temperature elevate le gomme estive, surriscaldandosi meno, sono in grado di offrire delle performance migliori per quanto riguarda tenuta di strada e frenate. Inoltre, saranno ottimi per ridurre i consumi e il consumo del battistrada sarà inferiore.

Con temperature superiori ai venti gradi, infatti, le gomme invernali tenderanno ad usurarsi di più per via della mescola e della diversa conformazione del battistrada.

Agevolazioni?

Nel caso in cui l’automobilista che necessita di cambiare le gomme sia possessore di Legge 104 non godrà di nessuna agevolazione fiscale. Questo perché la detrazione IRPEF per le spese di manutenzione del veicolo adattato viene applicato, solitamente, alle spese maggiori di manutenzione straordinaria. Per approfondire consultare qui.

Consigliati per te