Attenzione quando scegliamo un nuovo amico a 4 zampe perché queste 3 razze di cani potrebbero non essere adatte a vivere con i bambini

Decidere di adottare un amico a 4 zampe non è mai una scelta facile. È una grossa responsabilità, poiché i cani sono molto impegnativi e hanno necessità di un ambiente confortevole ma rigoroso. Rispetto ai loro amici gatti, sono meno indipendenti, soffrono la solitudine e diventano quasi dei figli per i loro padroni. Ma, come ogni buona decisione, alla fine si rivela essere una gioia fatta di amore incondizionato e tantissima invasione dello spazio vitale. Che sia di grandi dimensioni o piccole, il divertimento è assicurato.

Attenzione quando scegliamo un nuovo amico a 4 zampe perché queste 3 razze di cani potrebbero non essere adatte a vivere con i bambini

Oltre alla scelta in sé e per sé di prendere un cane in casa, anche la scelta della razza spesso si rivela insidiosa. Bisogna considerare tutta una serie di fattori non trascurabili, soprattutto in alcune condizioni particolari. Nel caso in cui fossimo una famiglia con bambini piccoli al seguito, per esempio, bisogna fare particolare attenzione. Non tutti i cani sanno essere amorevoli anche con i cuccioli di uomo, soprattutto se appena nati o nei primi anni di vita. Ci sono alcune razze che vengono sconsigliate per chi decide di fare il grande passo e allargare ulteriormente la famiglia, ma vediamo quali sono.

I chihuahua

Non facciamoci ingannare dalle loro dimensioni ridotte e dal loro musetto. Sono i primi che spesso creano dei problemi con bambini in casa. Sono cani molto territoriali e gelosi e, questo, potrebbe creare non troppi problemi vista la grande attenzione che bisogna riservare ai bambini. Potrebbe infatti sentirsi troppo trascurato o, addirittura, sentirlo come un estraneo che invade i suoi spazi. Con il loro caratterino testardo e caparbio sono anche difficili da addestrare.

I rottweiler

Anche i rottweiler si distinguono per la loro indole territoriale e molto leale nei confronti dell’unico vero padrone che riconoscono. Nati per radunare il bestiame o trainare piccoli carri, possono raggiungere dimensioni notevoli. Oggi vengono utilizzati come cani poliziotto o da guarda e controllati a vista ogni estraneo che entra in casa o anche solo si presenta alla porta. Meglio evitare di prenderne uno con dei bambini, magari sarebbe meglio aspettare che cresca o avere a disposizione un ampio cortile dove il cane potrebbe vivere sereno e felice.

Il San Bernardo

Questa tipologia di cani, in realtà, è molto dolce con chiunque incontrino. Rispetto ai precedenti, sono molto giocherelloni e sanno stare in contesti familiari senza creare troppi problemi. Ma il loro piccolo difetto è un altro. Sono considerati tra i cani più maldestri, perché la loro stazza enorme, gli impedisce di prendere bene le distanze dalle cose quando si muovono, quando corrono o quando giocano. Attenzione quando scegliamo un nuovo amico a 4 zampe perché forse potrebbe non essere la razza più adatta da mettere in casa. Soprattutto se non si ha un vero e proprio giardino dove farlo sfogare liberamente.

Lettura consigliata

Se non stiamo attenti i nostri cani potrebbero prendere questo pericolosissimo parassita

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te