Attenzione alla pensione di vecchiaia perchè sono in arrivo brutte notizie da dicembre 2022

Il Governo è impegnato a strutturare la prossima Riforma pensioni cercando di trovare la formula giusta per la nuova pensione anticipata. Nel frattempo, la scure è già pronta su quella a 67 anni di età e 20 anni di contributi. Infatti, bisogna fare attenzione alla pensione di vecchiaia perchè sono in arrivo brutte notizie da dicembre 2022 in base ai nuovi scenari ISTAT e INPS. Analizziamo nel dettaglio quali saranno i nuovi requisiti con il prossimo adeguamento alla speranza di vita.

Attenzione alla pensione di vecchiaia perchè sono in arrivo brutte notizie da dicembre 2022

La pensione di vecchiaia è erogata dall’INPS a coloro che sono iscritti all’AGO (Assicurazione Generale Obbligatoria) e ai fondi esclusivi, sostitutivi o esonerativi della Gestione separata INPS. Il lavoratore per accedere alla pensione di vecchiaia deve perfezionare determinati requisiti. Nel 2021 e fino al 31 dicembre 2022 i requisiti richiesti sono:

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

  • 67 anni di età;
  • minimo 20 anni di contributi.

Per accedere alla pensione di vecchiaia è valida qualsiasi contribuzione accreditata: lavoro, riscatto, figurativa e volontaria.

Per coloro che intendono uscire dal lavoro prima dei 67 anni, in un precedente articolo abbiamo segnalato come accedere alla pensione anticipata con solo 57 anni anche senza Legge 104.

Adeguamento all’aspettativa di vita

Per la pensione di vecchiaia dal 2023 cambiano i requisiti per effetto dell’adeguamento all’aspettativa di vita secondo il rapporto ISTAT del 2017. Come ha segnalato la relazione annuale INPS, lo scenario ISTAT potrebbe subire una verifica per effetto della pandemia Covid. Questo perché la pandemia ha avuto un forte impatto sull’aspettativa di vita. Nel frattempo, il requisito anagrafico della pensione di vecchiaia sarà così modificato:

a) dal primo gennaio 2023 al 31 dicembre 2024:  67 anni e 3 mesi;

b) dal primo gennaio 2025 al 31 dicembre 2026:  67 anni e 6 mesi;

c) dal primo gennaio 2027 al 31 dicembre 2028:  67 anni e 9 mesi;

d) dal primo gennaio 2029 al 31 dicembre 2030: 68 anni;

e) dal primo gennaio 2031 al 31 dicembre 2032: 68 anni e 1 mese;

f) dal primo gennaio 2033 al 31 dicembre 2034: 68 anni e 3 mesi.

L’elenco arriva fino al 2049 – 2050 con 69 anni di età e 7 mesi. Tuttavia, l’effetto della pandemia Covid potrebbe portare dei cambiamenti intorno al 2023.

Consigliati per te