Pochi sanno che queste tre bevande amatissime dagli sportivi si bevono per ragioni e in momenti diversi

Ogni vero sportivo sa che per delle prestazioni migliori e per non patire troppo la fatica è molto importante mantenersi idratati a dovere. Infatti, la disidratazione è nemica di ogni buon allenamento ed è assolutamente da evitare. E se è importante mantenersi idratati, è altrettanto importante comprendere quale bevanda sportiva bere ed in quale momento.

Per cui, continuando a leggere vedremo quali sono le maggiori differenze tra bevande ipotoniche, isotoniche ed ipertoniche.

Pochi sanno che queste tre bevande amatissime dagli sportivi si bevono per ragioni e in momenti diversi

La sostanziale differenza è legata all’osmolarità, ovvero alla quantità di particelle in sospensione che si trovano all’interno di queste bevande sportive. In comune, invece, queste bibite hanno il fatto di servire per reintegrare i sali minerali che si perdono sudando. Per cui, le bevande ipotoniche sono quelle con meno particelle in sospensione, quelle isotoniche hanno un valore intermedio e quelle ipertoniche ne hanno di più.

Per questo motivo, le bevande ipotoniche ed isotoniche servono principalmente per reidratarsi e in minor misura per reintegrare i sali minerali. Invece, le bevande ipertoniche sono le più indicate per reintegrare i sali minerali e sono perfette per quando si ha bisogno di più energia. In generale, quindi, dato che sudando si perdono molti più liquidi che sali, si consiglia di bere bevande ipotoniche ed isotoniche.

Quando scegliere una bevanda isotonica, ipotonica o ipertonica

Pochi sanno che queste tre bevande amatissime dagli sportivi si bevono per ragioni e in momenti diversi. Infatti, le bevande isotoniche hanno la stessa osmolarità del plasma umano e sono le più indicate per reidratarsi e per ottenere un po’ di energia. Inoltre, le bevande sportive isotoniche con almeno l’8% di carboidrati si considerano anche bevande energetiche.

Per quanto riguarda le bevande ipotoniche, queste hanno un’osmolarità minore di quella del plasma e permettono di reidratarsi velocemente. Queste bevande non sono però energetiche perché hanno pochissimi carboidrati.

Infine, le bevande ipertoniche hanno un’osmolarità superiore rispetto al plasma dell’uomo ed alti livelli di carboidrati. Per cui, sono bevande energetiche utili per avere energia nel lungo periodo, ma non per reidratarsi e neppure per ottenere energie immediate. È fondamentale fare attenzione a berle a piccoli sorsi e non tutte in una volta perché altrimenti si rischiano disordini intestinali come la diarrea.

Per cui, a seconda delle proprie necessità si dovrà far attenzione a scegliere la bevanda giusta per avere quel che serve al momento giusto.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te