Attenzione al calcolo IRPEF addizionale regionale nella prossima dichiarazione dei redditi perchè si paga di più in tutte queste regioni 

Regione che vai, addizionale che trovi ai fini IRPEF. Perchè, in vista della prossima dichiarazione dei redditi, il prelievo fiscale che è rappresentato proprio dalle addizionali regionali, non sarà uguale per tutti. In altre parole, a parità di reddito dichiarato ci sono contribuenti che pagheranno di più e altri di meno. Lo stesso vale pure per l’altra addizionale ai fini IRPEF, ovverosia quella comunale.

Questo è quanto emerge, infatti, dai dati sulle dichiarazioni dei redditi del 2021 che sono state rese note dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF). In particolare, dalle dichiarazioni dei redditi del 2021, rispetto all’anno precedente che è quello relativo ai redditi del 2019, le Regioni italiane con l’addizionale hanno incassato 12 miliardi di euro circa. Con un calo anno su anno che è stato pari al 2,9%.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Attenzione al calcolo IRPEF addizionale regionale nella prossima dichiarazione dei redditi perchè si paga di più in tutte queste regioni

In vista della prossima stagione dei redditi, a partire dal modello 730 che saranno chiamati a presentare i lavoratori dipendenti e i pensionati, ecco allora quali sono le Regioni italiane dove l’ammontare dell’addizionale da pagare è più alto.

Nel dettaglio, al fine di fare attenzione al calcolo IRPEF addizionale regionale nella dichiarazione dei redditi, il Lazio svetta. Con una media di addizionale regionale IRPEF che è pari a ben 630 euro a contribuente. Mentre il fanalino di coda è la Sardegna, con 270 euro. Sempre su dati delle dichiarazioni dei redditi presentate nel 2021.

Inoltre, si paga di più, o comunque sopra la media nazionale, pure in tutte queste altre regioni. Ovverosia, in Piemonte con un’addizionale IRPEF regionale pari mediamente a 530 euro, e poi a seguire la Campania con 480 euro, l’Emilia Romagna e la regione Calabria con 440 euro.

Come cambia dal 2022 il prelievo relativo all’imposta sul reddito delle persone fisiche

Rispetto ai dati del MEF sull’anno di imposta 2020, ricordiamo che da quest’anno il prelievo IRPEF comunque cambia. Questo attraverso la riduzione degli scaglioni di imposta da 5 a 4. Con la conseguenza che è prevista la rimodulazione pure per il prelievo IRPEF attraverso le addizionali non solo regionali, ma anche comunali.

Proprio l’addizionale comunale, su dati relativi sempre alle dichiarazioni dei redditi del 2021, è stata più alta anche in questo caso nel Lazio, con una media pari a 260 euro a contribuente. La più bassa di tutte nella regione Valle D’Aosta con appena 90 euro in media.

Lettura consigliata

Scopriamo il modello 730 precompilato 2022 tra sconti IRPEF e spese deducibili e detraibili per pagare meno tasse

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te