Attenzione a questo grave errore con l’aria condizionata perchè rischiamo danni alla salute 

Arriva l’estate e in casa e negli ambienti pubblici si accendono i condizionatori. Ma non molti sanno che bisogna fare attenzione a questo grave errore con l’aria condizionata perché rischiamo danni alla salute. Si tratti di un elettrodomestico davvero utile, specialmente per chi come gli anziani soffre il caldo. Tuttavia si parla spesso anche degli effetti negativi dell’aria condizionata. Alcuni studi hanno dimostrato che non è l’aria condizionata in sé a creare problemi alle vie respiratorie, ma la mancanza di manutenzione.

Raffreddore, bronchite, mal di gola, lombalgia, dolori al petto e all’addome. Tutte queste patologie sono causate da batteri e agenti patogeni presenti nei filtri dell’aria condizionata. Tra questi, il peggiore è la legionellosi. Questa malattia infettiva è causata dal batterio Legionella Pneumophile che attacca l’apparato respiratorio provocando gravi danni. I sintomi della malattia sono febbre, mal di testa, malessere e sintomi gastrointestinali. La conseguenza più grave è la comparsa di una polmonite grave.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Ecco perché il più grande errore che si possa fare è non fare una manutenzione annuale dell’impianto del condizionatore di casa o in ufficio. Ecco perché, in estate, la prima cosa da fare è chiamare un tecnico che si occupi di pulire o cambiare i filtri del nostro apparecchio.

Attenzione a questo grave errore con l’aria condizionata perchè rischiamo danni alla salute

Inoltre esistono delle norme di corretto uso che proteggono da possibili effetti negativi nell’aria condizionata. La differenza tra la temperatura interna e quella esterna non deve superare i 7 gradi per non creare shock termini dal passaggio tra fuori e dentro. Il tasso di umidità non deve superare il 50%.

I filtri devono essere puliti o cambiati a seconda dell’apparecchio almeno una volta al mese nel periodo estivo. La pulizia è fondamentale se l’apparecchio resta in funzione giornalmente e per molte ore. La formazione di muffa e il deposito di batteri causano infezioni abbastanza gravi, oltre a causare allergie. Ancora, i filtri trattengono la polvere e altri microrganismi dannosi. Per questo è bene controllarli prima di utilizzare il condizionatore dopo lungo tempo.

All’inizio di ogni stagione, poi, i filtri vanno lavati o sostituiti. Non bisogna dimenticare anche quelli della macchina o dei veicoli pubblici che spesso non vengono mai cambiati. In questo caso i sintomi che individuano filtri sporchi sono senso di oppressione, nausea, mal di testa, sonnolenza, vertigini.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te