Attenzione a questo alimento ritirato immediatamente dal commercio perché contenente una sostanza che può provocare il cancro, ecco lotti e marca

Il Ministero della Salute in data 28 aprile 2021 ha comunicato il richiamo per rischio chimico di due lotti di un alimento specifico. Infatti, bisogna fare attenzione a questo alimento ritirato immediatamente dal commercio perché contenente una sostanza che può provocare il cancro, ecco lotti e marca. Si tratta di due lotti  di semi di sesamo nero  prodotti per la società Bongiovanni S.r.l.. Il nome del produttore è Di Gel S.r.l., per gli stabilimenti con sede in Milano e Rozzano. La data di conservazione del prodotto è di dodici mesi.

Attenzione a questo alimento ritirato immediatamente dal commercio perché contenente una sostanza che può provocare il cancro, ecco lotti e marca

Sul comunicato di allerta alimentare pubblicato dal Ministero della Salute si legge che il motivo del richiamo è un superamento del limite legislativo del contaminante ossido di etilene. La comunicazione è stata effettuata direttamente dal fornitore. Quindi, immediatamente il Ministero della Salute ha attivato la procedura di richiamo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ossido di etilene pericoloso per la salute

L’ossido di etilene è una sostanza utilizzata nell’industria chimica, ma molto pericolosa perché potenzialmente cancerogena. È utilizzata nel settore alimentare, per le sue proprietà antimicotiche, antibatteriche e antivirale. Inoltre, è utilizzato anche nella sterilizzazione, fumigazione e disinfezione di silos, merci e contenitori di trasporto.

La direttiva UE 1272/2008/CE, considera l’ossido di etilene come un cancerogeno umano (cat. 1B o mutageno cat. 1B).

Lotti soggetti al richiamo alimentare

Il prodotto interessato si presenta con una confezione da 1 Kg  e da 250 grammi. I lotti sono i seguenti:

a) L.9411 con scadenza 04/2022;

b) L.L151220/4M1 con scadenza 04/2022.

Il Ministero avvisa di controllare il prima possibile e di togliere dalla vendita tale prodotto, isolandolo e mettendolo in quarantena. Inoltre, bisogna comunicare la giacenza al Ministero della Salute.

Per precauzione si consiglia di non consumare il prodotto e di restituire la confezione di semi di sesamo nero al punto vendita di acquisto.

Il consumatore ha diritto al rimborso della somma pagata o alla sostituzione con una nuova confezione di semi di sesamo nero.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te