Attenzione a questi farmaci da banco pericolosissimi per la nostra salute

Quando acquistiamo i cosiddetti “farmaci da banco” non dobbiamo fare l’errore di pensare che siano tutti innocui. Il fatto che non ci voglia la ricetta del medico per acquistarli, addirittura su internet, non vuole assolutamente dire che siano privi di rischi. Attenzione a questi farmaci da banco pericolosissimi per la nostra salute per tutta una serie di motivi. Li andiamo a vedere assieme i nostri Esperti in questo articolo.

Pericolo numero 1 il sovradosaggio

Inutile nascondere il fatto che le offerte allettanti presenti online, ci inducano spesso ad acquistare farmaci non in farmacia. Ma, la prima cosa che dovremmo fare sempre, soprattutto per eventuali farmaci nuovi, è consultare il nostro medico. Il primo pericolo a cui andiamo incontro acquistando farmaci senza prescrizione è non sapere esattamente quanti assumerne. Un eventuale sovradosaggio, anche di un semplice analgesico, può portarci a complicazioni importanti. In molti casi anche la semplice comparsa di qualche macchia sul fegato è indice che qualcosa non sta andando per il verso giusto nel nostro organismo. Dobbiamo quindi sospendere immediatamente l’automedicazione, rivolgendoci agli specialisti.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Attenzione a questi farmaci comuni

Attenzione a questi farmaci da banco pericolosissimi della nostra salute, nonostante pensiamo che non possono darci problemi:

  • il ketoprofene, caratteristico di molti antiinfiammatori di libera vendita può infatti condurre, soprattutto negli anziani a delle ulcere gastriche;
  • il paracetamolo, contenuto nei farmaci per abbassare la febbre, potrebbe condurre i pazienti più sensibili addirittura all’alterazione delle piastrine e dei globuli bianchi nel sangue;
  • l’ibuprofene, sostanza tipica degli antidolorifici per il mal di testa, portare a diversi problemi, leggeri, ma anche gravi. Dal vomito e la diarrea, fino alla gastrite e a fastidiose infiammazioni del fegato;
  • l’acido acetilsalicilico, in grado di fornire momentaneo sollievo dai malesseri vari, come controindicazioni ha addirittura possibili disfunzioni renali.

Come ricordano poi sempre i medici, dobbiamo assumere queste medicine sempre a stomaco pieno e, possibilmente assieme a dei gastroprotettori. Così da evitare di sostituire un mal di testa o di denti, con una altrettanto dolorosa gastrite.

Approfondimento  

Una spettacolare ma semplice soluzione detergente fai da te da portarsi ovunque e igienizzare ciò che tocchiamo

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te