Anziché cucinare i fiori di zucca fritti o ripieni proviamoli in questa pasta che si prepara in 10 minuti

L’estate in arrivo non è molto attesa solo per le agognate vacanze, ma anche perché tornano protagonisti in tavola tantissimi alimenti golosi.

Tra questi spiccano certamente pesche, albicocche, ciliegie o anguria e ortaggi come le zucchine, tra l’altro ottime per una torta salata con le carote.

Parlando di zucchine, poi, come non citare i fiori di zucca, buonissimi e molto versatili in cucina.

Si possono gratinare, fare fritti o al forno e farcire con gli ingredienti che più si preferisce, come ad esempio ricotta, prosciutto, mozzarella e acciuga.

Tuttavia, anziché cucinare i fiori di zucca fritti o ripieni potremmo impiegarli come condimento per questa pasta pronta in soli 10 minuti e davvero semplicissima.

Si tratta di un piatto colorato e originale, con pochi ingredienti di facile reperibilità e dal gusto irresistibile.

Avventuriamoci dunque più a fondo nella ricetta, andando a scoprire questi misteriosi ingredienti e le rispettive dosi per 4 persone, ovvero:

  • 320 g di maccheroni;
  • 1 zucchina scura;
  • 8 fiori di zucca;
  • bottarga di muggine;
  • pecorino stagionato;
  • olio extravergine d’oliva;
  • sale q.b.

Anziché cucinare i fiori di zucca fritti o ripieni proviamoli in questa pasta che si prepara in 10 minuti

Il primo passo per preparare i maccheroni con fiori di zucca, bottarga e pecorino è quello di mettere sul fuoco l’acqua per la pasta.

Data la quantità di pasta indicata, meglio scegliere una pentola abbastanza capiente per evitare che si incolli.

Nel frattempo, dedichiamoci alla preparazione delle verdure, tagliando a cubetti la zucchina dopo averla opportunamente lavata.

A seguire, spostiamo l’attenzione sui fiori di zucca, che andranno sciacquati e privati del pistillo interno, procedendo con molta delicatezza.

Dopo averli tagliati a listarelle piuttosto sottili, prendiamo i cubetti di zucchina e mettiamoli a rosolare in una padella antiaderente con 2-3 cucchiai d’olio.

Meno di 5 minuti di cottura saranno sufficienti, possiamo toglierli dal fuoco quando percepiamo che si sono abbastanza ammorbiditi.

A questo punto i maccheroni saranno quasi cotti: lasciamoli al dente e rosoliamoli assieme alle zucchine, mantecando con qualche cucchiaio di acqua di cottura.

Non resta dunque che impiattare la pasta e guarnirla con i fiori di zucca al naturale, completando poi con una spolverata di bottarga.

Inoltre, qualora volessimo dare al piatto un tocco in più, potremmo aggiungere anche qualche mandorla sbriciolata come nota croccante.

Lettura consigliata

Sembrano spaghetti al pesto ma sono più cremosi e con una sorpresa croccante che farà impazzire ogni palato

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te