Anche questi alimenti sembrerebbero ottimi rimedi per ridurre i crampi muscolari e non solo con pomodoro, prosciutto e lattuga

Quando si parla di crampi muscolari si fa riferimento ad una serie di spasmi della muscolatura. Sono delle vere e proprie contrazioni muscolari che avvengono contro la volontà, dunque non si possono controllare. Il perché insorgano può dipendere da diversi fattori quali la malnutrizione, l’alcolismo, un’attività fisica troppo intensa o prolungata nel tempo, un aumento della diuresi, temperature troppo basse o alte, accumulo di acido lattico, assunzione di farmaci.

Prevenirli è possibile attraverso questi piccoli accorgimenti:

  • mangiare bene;
  • fare stretching prima di un allenamento;
  • evitare alcolici;
  • se necessario, assumere integratori alimentari.

Anche questi alimenti sembrerebbero ottimi rimedi per ridurre i crampi muscolari e non solo con pomodoro, prosciutto e lattuga

L’alimentazione svolge un ruolo molto importante in questi casi, infatti, come scritto sopra, la malnutrizione potrebbe essere una delle tante cause. Esiste una serie di cibi da evitare e di cibi che invece potrebbero in qualche modo aiutare e prevenirne l’insorgenza. Tra questi c’è il pomodoro. Quest’ultimo contiene ottime quantità di vitamina A, carotenoidi, licopene, tutte sostanze che hanno un forte potere antiossidante.

È un ortaggio che presenta un basso contenuto di calorie, circa 17 g per 100 g. I crampi muscolari sono dati da una carenza di potassio. Il pomodoro presenta 237 mg di potassio, per questo motivo sarebbe in grado di prevenire la comparsa di questi disturbi. Il pomodoro, oltre a questo, è utile anche per la diuresi, migliorerebbe la vista, ha un basso indice glicemico, ottimo per i soggetti diabetici, aiuterebbe la salute delle ossa, stimola la digestione salivare, stimola la motilità intestinale.

Altri cibi utili per i crampi muscolari e cosa non mangiare

Per contrastare i crampi ci sono alcune fonti importanti da assumere:

  • di potassio: si possono trovare in alimenti come carciofi, sedano, farro, polpo, cozze, vongole, fagioli, ceci;
  • fonti di acqua: latte, yogurt, verdura, succhi di frutta, tisane;
  • di sodio: tonno in salamoia, ostriche, formaggi stagionati.

Come già detto, è importantissimo evitare l’assunzione di alcolici, in quanto questo porta alla perdita di sali minerali attraverso le urine. Sembrerebbe utile anche non intraprendere diete quali la chetogenica o qualsiasi dieta a basso contenuto di carboidrati. Le diete povere di glucidi tendono a far svuotare le riserve energetiche dei muscoli, favorendo così l’insorgenza dei sintomi tipici del crampo muscolare. In conclusione, possiamo dire che anche questi alimenti sembrerebbero ottimi rimedi per ridurre i crampi muscolari. Ovviamente bisogna sempre consultare uno specialista qualora i sintomi si protraggano nel tempo.

Approfondimento

Questo favoloso ortaggio mangiato crudo non solo è leggero e fresco ma sarebbe depurativo per i polmoni e benefico per il corpo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te