Altro che spegnere phon e forno per tagliare consumi e risparmiare davvero su gas e luce ecco questi trucchetti infallibili

I costi delle bollette diventano sempre più pesanti? Non c’è problema: il team di ProiezionidiBorsa sta per spiegare a tutti i Lettori dei trucchetti per tagliare i consumi e risparmiare sulla bolletta.

Si tratta di alcuni consigli utili a rendere più intelligenti i consumi energetici di casa.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Il primo aspetto da tenere presente è proprio quello dell’efficienza energetica. È un elemento centrale per utilizzare correttamente e in maniera ottimizzata l’energia elettrica. È importante scegliere soluzioni ad alta efficienza. Ma cosa significa questo? Molto semplice, bisogna preferire ciò che riduce i consumi a parità di utilizzo.

Per esempio, quando si compra un nuovo elettrodomestico è opportuno scegliere quelli a classe energetica più alta. Ciò vuol dire che con lo stesso utilizzo si avrà un rendimento migliore e un consumo energetico inferiore. Altro che spegnere phon e forno!

L’illuminazione è un altro aspetto della qualità energetica di un’abitazione che fa tantissimo sul prezzo finale della bolletta. Per esempio, si possono scegliere soluzioni a LED: consumano anche cinque volte in meno rispetto a quelle a incandescenza. Inoltre, anche se costano di più, durano decisamente più a lungo e permettono dunque di ammortizzare la spesa nel tempo.

Un altro grande segreto è che lo stand by degli elettrodomestici consuma quasi come se questi fossero accesi. Ecco perché bisogna sempre spegnerli completamente: perfino la lucina rossa della TV accesa per ore e ore consuma energia che si potrebbe tranquillamente risparmiare.

Altro che spegnere phon e forno per tagliare consumi e risparmiare davvero su gas e luce ecco questi trucchetti infallibili

Per fortuna, i mesi più freddi dell’anno sono ormai quasi agli sgoccioli e con la primavera alle porte il problema del riscaldamento sarà meno importante. Queste settimane saranno però importanti per prepararsi al prossimo inverno, magari acquistando gli elettrodomestici più efficienti come illustrato in precedenza.

È importante sapere che basta abbassare di un grado la temperatura obiettivo per ridurre anche del 7% i consumi annui di gas. Non ha senso impostare i caloriferi oltre i 20 gradi: oltre questo valore, i consumi aumenteranno e parecchio. Gli impianti, inoltre, dovrebbero essere sempre puliti.

Anche l’acqua calda è un altro punto dolente: meglio scegliere uno scaldabagno a gas invece di quello elettrico, impostando la temperatura corretta. Massimo 45 gradi d’estate e 60 d’inverno: oltre, lievitano i consumi.

Meglio, poi, preferire sempre la doccia al bagno, perché con una di soli 5 minuti si può dimezzare sia la quantità di acqua che quella di energia utilizzata. E occhio a non esagerare, d’estate, ai condizionatori. La differenza tra l’interno e l’esterno non dovrebbe mai essere superiore ai 10 gradi centigradi.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te