A dicembre ecco come garantire lunga vita e produzione abbondante agli alberi da frutto con questa tecnica antica

Dicembre è un mese molto speciale. Tutti sono impegnati a pensare ai regali di Natale e ai manicaretti per le celebrazioni. A questo proposito, invece della solita lasagna ecco questa fantasiosa ricetta veloce e gustosissima assolutamente da provare a Natale. Però, c’è chi ama cucinare con i prodotti del proprio orto. Cosa c’è di più salutare che portare in tavola quello che si è coltivato.

Tutte le piante in questo periodo hanno bisogno di un piccolo aiuto in più per crescere. Ciò accade soprattutto con gli alberi da frutto. Si potrebbe pensare che in questa fase dell’anno la terra sia poco fertile. Tuttavia, proprio grazie all’umidità e a microrganismi invisibili, il terreno è pieno di vita.

Ecco perché questo è il momento perfetto per affrontare lavori come la concimazione. Ma a dicembre ecco come garantire lunga vita e produzione abbondante agli alberi da frutto con questa tecnica antica.

Un trapianto molto speciale

Non si tratta di un trapianto tradizionale. In questo articolo gli esperti della Redazione di PdB spiegano una tecnica incredibile ma molto antica. Si tratta della messa a dimora invernale. Grazie ad essa, tutti gli alberi da frutto, si rinvigoriscono e rafforzano la loro capacità di dare frutti.

Il periodo a cavallo tra autunno e inverno è perfetto per questo lavoro. Infatti, come abbiamo visto, il terreno è particolarmente fertile e quindi adatto ad accogliere piante nuove. Quindi, se abbiamo piccoli alberi da frutto, questo è il momento per travasarli nel terremo.

Nel nostro piccolo orto, oppure nel giardino, premuriamoci di avere uno spazio abbastanza grande per accogliere il nuovo albero. Infatti, rispetto alla dimensione del vaso in cui si trova al momento, dobbiamo creare una buca che sia il doppio. Le radici avranno bisogno di terra morbida e fertile per attecchire in modo appropriato.

Dopo essersi assicurati un vaso o uno spazio abbastanza grande per mettere a dimora l’albero, avremo bisogno di letame. Infatti, l’albero avrà anche bisogno di una spinta per attecchire bene. Il letame dovrà essere ben maturo. In alternativa si può usare humus di lombrico.

A dicembre ecco come garantire lunga vita e produzione abbondante agli alberi da frutto con questa tecnica antica

La prima cosa da fare è scavare la buca. Abbiamo visto che deve essere larga il doppio rispetto al panetto dell’albero. Scavata la buca, adagiamo 1 chilo di letame o humus. Poi, inseriamo il nostro albero. Attenzione a non interrare il punto dove il fusto e le radici si congiungono.

Ora riempiamo la buca con del terreno e facciamo aderire bene il terreno al panetto dell’albero. A questo punto irrighiamo con delicatezza con almeno 5 litri d’acqua.

Approfondimento

Non solo nell’orto, ma ecco cosa piantare sul balcone a novembre per avere verdure splendide e gustose

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te